Salute

Barba Lunga, come curarla e i principali prodotti da utilizzare

Inutile negarlo. Ormai è più di una moda. Si perché negli ultimi anni la barba lunga è diventata un vero e proprio must, fino a sfiorare lo stile di vita. Gli uomini che hanno deciso di passare dalla rasatura quotidiana alla barba lunga sono sempre di più e, spesso, si tratta di una vera e propria contrapposizione tra chi preferisci radersi ogni mattina e tra chi, invece, preferisce la barba incolta.

Chi sceglie per la barba lunga sa perfettamente che, prima o poi, arriverà la fatidica domanda: “ma quando ti fai la barba?”. Questa è probabilmente la domanda che, più di tutte, scatena gli appassionati della barba lunga. Ciò che chi preferisce radersi ogni giorno non può sapere, è che la barba lunga richiede, in media, cure ben più complicate di quelle previste per una barba corta.

A prescindere dal ripetuto (e necessario ricorso) al barbiere di fiducia, la cura della barba lunga prevede step giornalieri imprescindibili e, a dispetto di quanto si possa pensare, di inizia dalla sera ancor più che dalla mattina. Il primo aspetto da considerare attiene prettamente all’igiene: la barba lunga necessita di lavaggi periodici (almeno ogni due giorni) per evitare che polvere, cellule morte della pelle e impurità possano favorire la proliferazione di batteri e, quindi, l’insorgere di infezioni.

I due principali prodotti per la cura quotidiana della barba

Lo shampoo, con prodotti dedicati ovviamente, è il primo passo da compiere per la cura perfetta della barba lunga: se riusciamo ad abbinarlo con il balsamo e con una sana “pettinata”, magari con un pettine a denti stretti, l’effetto finale sarà straordinario. La tecnica vincente potrebbe essere quella di applicare il balsamo dopo lo shampoo lasciandola agire per circa 15 minuti. L’effetto finale sarà straordinario.

A questo punto, però, entra in gioco il re dei prodotti da barba: l’olio. E’ qui che entrano in gioco tantissime scuole di pensiero, soprattutto per quanto riguarda la tipologia di olio da utilizzare.

L’utilizzo quotidiano dell’olio da barba favorisce infatti la morbidezza della barba e contribuisce a garantirle una forma. In più, scegliendo magari oli contenenti anche antibatterici, potremmo favorire l’igiene e, contestualmente, garantirle morbidezza e lucentezza. L’ideale sarebbe quello di ricorrere, comunque, a prodotti naturali o, comunque, ad olii con preparazione realizzata a partire da prodotti naturali.

Un olio che garantisce ottimi benefici, sia per la pelle che per la barba, è per esempio l’olio di Neem: da tempo immemore utilizzato come antifungino e antimicotico, in realtà garantisce ottimi risultati anche se utilizzato per l’igiene e la morbidezza della barba lunga. Il prodotto, totalmente naturale, produce effetti interessanti sia per quanto riguarda l’igiene, sia per la morbidezza e la lucentezza. Evitare però di esagerare: il profumo dell’olio di Neem è infatti persistente, forte e, soprattutto, potrebbe non piacere a tutti.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close