Barbie: Storia e Anniversario della nascita della bambola

Barbie, la celeberrima bambola che è diventata un’icona, compie sessant’anni dalla sua immissione sul mercato nel 1959.

Attentato Barbie

Sessant’anni fa nacque una star: bella, alta, bionda, affascinante e icona di femminilità, stiamo parlando di Barbie. È lei che nel lontano 9 marzo 1959 esordì alla New York Toy Fair cambiando per sempre il panorama dei giochi per bambine e conquistandosi la fama di reginetta delle fashion doll.

Fu l’americana Ruth Handler ad avere il colpo di genio, osservando sua figlia Barbara che amava affibbiare ruoli da adulta alle sue bambole, decise di crearne un nuovo tipo, su ispirazione della tedesca Bild Lilli. Barbie, il cui nome riecheggia quello della figlia di Ruth, fu prodotta dalla Mattel, fondata proprio dai coniugi Handler nel 1945 che decisero di far debuttare la bambola con una strepitosa coda di cavallo ed un bellissimo costume zebrato, con tanto di tacchi ed orecchini a cerchio, sfociando in un successo inaspettato: per la prima volta le bambine, grazie alla loro Barbie, potevano interpretare innumerevoli ruoli, sognando “di fare le grandi” e facendo sfilare vestiti mozzafiato.

Svariate sono state le mansioni che Barbie ha svolto nel corso degli anni: assistente di volo, astronauta, chirurgo, atleta, chef, principessa e perfino candidata alla Casa Bianca. Un semplice gioco in grado di far capire alle bambine che il loro sogno poteva diventare realtà. Ciò che sorprende di più è il modo in cui ha saputo influenzare il mondo della moda e l’interesse da parte dei più grandi stilisti nel vestirla e creare abiti esclusivi per lei.

Celebre è l’abito new look di Dior, oppure il geometrico Mondrian per mano di Yves Saint Laurent, l’elegantissimo Oscar de la Renta, la sensuale Barbie Versace e la coloratissima e popolarissima Barbie Benetton.

La lista è infinita, anno dopo anno c’è ancora chi desidera omaggiarla, l’ultima è stata Patrizia Pepe che in occasione del recentissimo Pitti Bimbo a Firenze, ha realizzato una capsule di mini capi proprio per lei.

E adesso al via le curiosità: Barbie ha una vera e propria famiglia, il suo cognome è Millicent Roberts, Skipper, Tutti, Tod, Stacie, Shally e Chelsea sono i suoi fratelli e sorelle mentre in fatto d’amore lo storico Ken, dopo 43 anni di storia è stato messo da parte per un flirt con il surfista australiano Blaine, ma anche per Barbie si è trattata solo di una “pausa di riflessione”, perché dopo due anni è tornata tra le braccia del suo primo amore. Ebbene siamo ancora sicuri che sia solo un pezzo di plastica?