Televisione

Bello Figo, chi è il rapper denunciato dall’Università di Pisa [Video]

Ieri sera a Live Non è la D’Urso era presente il rapper Bello Figo pronto a difendersi dalle accuse dell’Ateneo Toscano e non solo, a causa di un suo video non autorizzato

Bello Figo “Trombo a Facoltà”, il ritorno tra le polemiche del rapper

Lo aveva annunciato già da giorni Barbara D’Urso che avrebbe avuto come ospite il rapper Bello Figo pronto a replicare alle accuse mosse ai suoi danni a causa di un video girato nelle aule della Facoltà di Economia dell’Ateneo di Pisa; video che è costato al rapper una denuncia. E così è stato, il rapper – in tutta la sua spocchia – ha tenuto banco durante tutto il racconto della vicenda.

 “L’università di Pisa si tutelerà in tutte le sedi perché il video è stato girato senza alcuna autorizzazione e soprattutto perché c’è stato anche un uso improprio degli spazi universitari. Ragazze che simulano scene sessuali con il giovane cantante keniota, residente a Parma, sdraiate su cattedre e banchi di studio” queste le parole del Rettore dell’Ateneo.

Adesso il video è stato rimosso e girato nuovamente in una camera d’albergo, ma le tracce sul web sono rimaste e – proprio a queste – Bello Figo ha dovuto rispondere. La sua maccheronica difesa parla di invidiosi che non sono stati chiamati in scena, e non menziona affatto l’assenza di permessi o comunque scene non consone ad una sede istituzionale come una Università, in perfetto stile paravento Bello Figo a cui ci ha abituato l’ex Gucci Boy.

“All’inizio, siccome il video si chiama “Trombo a facoltà”, il mio stile di vita è flexare, divertire. Il mio videomaker voleva giocare con il gioco di parole facoltà… con “la facoltà”… Le ragazze nell’aula dell’Università erano a ballare e flexare… Tanti miei video musicali sono così. Non sono stato denunciato. All’inizio ci contattavano, ma siccome non li c*gavo, si saranno incazzati. Quando scoppiano le cose, ci sono in mezzo i giornali e ho deciso di venire da te a parlarne. Il mio look è una mia idea, cambio colore di capelli ogni due settimane”

Chi è Bello Figo, il rapper ghanese della discordia


Bello Figo, alle anagrafe Paul Yaboah, nato in Ghana e cresciuto a Parma. Su YouTube è una star già̀ dal 2013 con il nome di Gucci Boy. Le sue prime hit sono state “Mi faccio una segha”, “Vaffanchiulo” e il tormentone da quasi 7 milioni di visualizzazioni “Pasta col tonno”.

Con il suo linguaggio sboccato e spocchioso è stato definito l’artista più politicizzato della sua generazione, divide appunto politica e critica, c’è chi lo reputa un abbindolatore e chi gli da del genio creativo. Addirittura gli antropologi hanno analizzato il fenomeno “Chi è Bello Figo e perché è così popolare”, la risposta l’hanno data e forse non vi piacerà.

Bello Figo Chi è? È lo specchio esatto della sua generazione ventenne di oggi. Perché è così popolare? Perché con il suo linguaggio e i suoi turpiloqui intrisi di volgarità riflette ed esprime i pensieri della società attuale.

Resta aggiornato - Segui Newsly.it

Fabiana Amabile Criscuolo

Social Addicted. Sceneggiatrice su whatsapp. Esperta in drammi sentimentali, pizze, panini e piadine. Sempre in bilico fra le sue due passioni: la ricerca scientifica e il giornalismo. Penna cinica del web appassionata di musica, arte e viaggi.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close