Benefici di un abbraccio secondo studi scientifici

Gli abbracci fanno bene alla salute, ecco gli studi che lo affermano.

benefici abbracci

Un abbraccio vi consentirebbe di ottenere importanti benefici per la salute. E’ il risultato cui sono giunti una serie di studi scientifici (che sembrerebbero essere confermati dalla realtà). Sapevate che un gesto semplice come un abbraccio, che è inoltre gratuito ed ecologico, ha tanti vantaggi per la nostra salute? Un gesto semplice e spontaneo per le persone estroverse ma non per quelle introverse. Un comportamento a cui si può essere più o meno abituati a causa dell’educazione che abbiamo ricevuto e dalla storia personale di ognuno.

Fonti affidabili

I dati presentati provengono da alcune delle tante ricerche pubblicate su varie riviste scientifiche:

I benefici per la salute di un abbraccio

  • aumento di produzione di ossitocina (comunemente detto anche “ormone della felicità” o dell’amore)
  • abbassamento della pressione sanguigna
  • abbassamento della frequenza cardiaca nelle donne in premenopausa
  • maggiore produzione di endorfine che rafforzano il sistema immunitario del corpo. (Lehr L. J. A hug: The miracle drug – un abbraccio: la droga miracolosa)
  • riduzione dell’ansia, poiché allevia dalle paure esistenziali
  • diminuzione della pressione arteriosa e del cortisolo (ormone la cui funzione principale è indurre l’aumento della glicemia)

Benefici dell’abbraccio, quando sono sicuri

La capacità di stimolare il benessere psicofisico tramite il contatto è studiata ed empiricamente provata tra compagni o fidanzati, comunque legate da un sentimento di affetto e complicità. Infatti come sottolinea Lena Forsell nella sua ricerca, è “l’esperienza emozionale positiva dell’abbraccio” (che) “dà luogo a tutta una serie di reazioni, sia fisiologiche sia biochimiche” virtuose.

Quando l’abbraccio potrebbe non generare benefici

Ancora è poco esplorata scientificamente l’esperienza del contatto tra estranei, che potrebbe spiegare l’iniziativa sociale degli “abbracci gratis” nata a Sidney in Australia nel 2004 e diffusasi in tutto il mondo.

Tuttavia qualche prova empirica già dimostra che anche episodi banali di contatto come ad esempio una semplice pacca sulla spalla possono, in indeterminate situazioni, rafforzare l’autostima e diminuire l’ansia.

Non funziona solo con l’abbraccio

La maggior parte delle ricerche prende in considerazione non solo l’abbraccio, ma svariati comportamenti di contatto fisico. Non sembra quindi azzardato dire che le coccole fanno bene alla salute.

Un’altra forma di contatto fisico molto efficace

Da quello che emerge dalla ricerca di Tiffany Field  il massaggio è una delle forme più efficaci di contatto fisico. Tra i benefici riscontrati, oltre ad alleviare il dolore (grazie all’ aumento della serotonina e della sostanza p), si rilevano dei cambiamenti positivi sull’EEG frontale i cui effetti sono:

  • aumentare la capacità di attenzione
  • diminuire la depressione
  • aumentare la produzione delle cellule natural killer fondamentali nel sistema immunitario, poiché riconoscono e distruggono alcune cellule dannose, ad esempio quelle tumorali e infette da virus

I benefici di un abbraccio, di un massaggio (o semplicemente delle “coccole”) provati scientificamente

Se abbracciare non genera in voi un un’esperienza emozionale positiva gli effetti sopra citati non si innescheranno automaticamente. Basterà che troviate un’altra forma di contatto più adatta a voi, dalle carezze al massaggio, c’è una gamma molto ampia di coccole che possono innescare le reazioni fisiologiche e biochimiche benefiche.

Chissà, forse in futuro l’abbraccio sarà un’esperienza positiva quasi per tutti, infatti come conclude la Forsell (2012): “Se gli effetti dell’abbraccio si dimostrano vantaggiosi sia per gli individui che per la società, l’incoraggiamento in un contesto educativo potrebbe diventare una parte vitale dei programmi di benessere pubblico.”