Attualità

Bevanda al tonno, Calippo lancia il nuovo energy drink: Polemica

Ci eravamo appena abituati all’energy drink targato Red Bull al gusto di taurina che la Callipo, nota marca di lavorazione e inscatolamento del tonno, ci sorprende con il lancio di un nuovo prodotto. Per l’appunto si tratta di un energy drink al gusto di Tonno, il primo in assoluto. L’azienda calabrese è pronta a fare il grande salto, dopo anni di continui investimenti in ricerca e sviluppo, nel mondo delle bevande energetiche.

Una bevanda che mantiene inalterate le proprietà e le qualità nutrienti del pesce, alimento ricco di proteine che aiuta a mantenere il tono e la massa muscolare, unite a tutte le proprietà energetiche dell’olio d’oliva extravergine biologico, elemento imprescindibile in tutte le diete e vero alimento portante della dieta mediterranea.

Un’esplosione di energia e vitalità dunque, che potremo gustare in due diverse varianti: la prima aromatizzata al bergamotto di Calabria, la seconda alla clementine. L’idea è quella di far assaporare i prodotti del Sud e la sua vera essenza. L’energy drink al tonno sarà in commercio dal 2 aprile in edizione limitata presso i punti vendita autorizzati con la lattina da 250 ml.

Image 013

Scoppia la polemica social

L’annuncio viene postato, dalla stessa Callipo, sul social network Facebook e subito viene preso d’assalto. Più che di polemica, gli utenti si sono divertiti a commentare in tono scherzoso e ironico il nuovo prodotto che non sembra attirare particolarmente i gusti degli italiani, almeno sui social. “La variante con la cipolla di Tropea quando la fate?” – scrive un internauta il quale pone in modo scherzoso il lancio di un prodotto al sapore di cipolla rossa. “Dove posso trovarle? Non è prevista una variante a capitone?” Anche qui l’ironia fa da padrona dove al posto del tonno viene richiesto il capitone, famoso cibo che viene servito arrostito la vigilia di Natale.

Siete qualche giorno in anticipo” fa eco un altro utente giocando chiaramente con la parola pesce e riferendosi al pesce d’aprile che sarà proprio la Domenica di Pasqua. Qualche utente chiede anche se non si tratti di uno scherzo mal riuscito, poiché al 1 aprile mancano ancora due giorni e dunque l’eventuale scherzo sembra essere stato fatto male. Infine c’è lo ritiene già un flop come questa utente che senza metti termini fa sapere all’azienda che “Io adoro il tonno Callipo ma a pensare di berlo mi viene la nausea….“.

Che possa trattarsi di uno scherzo qualche indizio lo mostra, ma per sapere se l’azienda calabrese fa sul serio o meno basterà attendere un paio di giorni e la nostra curiosità verrà esaudita. Forse, forse ci potremo ritenere sollevati se al 3 aprile invece del tonno berremo una Red Bull subito dopo aver svolto l’attività in palestra.

Tag

Davide D'Aiuto

Laureato in Scienze dell'Informazione editoriale, pubblica e sociale, amo scrivere più di qualunque altra cosa al mondo. Il giornalismo è la mia vita. Quando non scrivo viaggio e scatto fotografie perché adoro scoprire il mondo e leggerlo come un libro.
Back to top button
Close
Close