Cronaca

Bimba romana di 7 anni uccisa da una medusa nelle Filippine

Una bambina romana di 7 anni, Gaia Trimarchi, è morta mentre era in vacanza nelle Filippine dopo dopo essere stata punta da una medusa durante un bagno in mare. Gaia, papà italiano, era in gita nell’isola di Sabitang Laya con la madre, di origine filippina, uno zio e un cugino, e stava raccogliendo conchiglie. All’arrivo in ospedale, per cui sono stati impiegati circa 40 minuti, la bambina era già morta. Fatale una grave reazione allergica alla puntura dell’animale.

“Ho visto la parte superiore della gamba diventare viola”, ha raccontato la madre, Romanita Cabanlong. Ad ucciderla, sarebbe stata una box jellyfish, una delle meduse più velenose e pericolose del mondo. La sostanza velenosa rilasciata dalla medusa è ad azione rapida e può causare arresti cardiovascolari in pochi istanti. L’unico rimedio è avere l’antidoto a portata di mano.

 

Resta aggiornato - Segui Newsly.it

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close