Carnevale di Venezia 2018: Storia e date

Finiscono oggi gli eventi del Carnevale di Venezia 2018.

Il carnevale di Venezia, se non il più famoso, sicuramente uno dei più grandiosi in tutto il mondo e soprattutto è il carnevale più affascinante che ogni anno attrae migliaia di visitatori tra italiani e stranieri. Un evento che si ripete da oltre novecento anni conservando il suo spirito misterioso.

Il primo documento che testimonia i festeggiamenti in città risale nel 1094, sotto il dogato di Vitale Falier, il quale riporta festeggiamenti e divertimenti pubblici nei giorni prima del arrivo della Quaresima. Il documento ufficiale che dichiara il Carnevale una festa pubblica risale nel 1296 dopo che il Senato della Repubblica sancì ufficialmente la festività pubblica del cosiddetto martedì grasso, ovvero l’ultimo giorno prima dell’inizio della ricorrenza della Quaresima.

La storia del Carvenale di Venezia

In realtà il carnevale ha origini molto più antiche. Infatti le sue origini sono legate a riti Pagani che celebravano la fine dell’inverno e l’inizio della primavera. Alcuni carnevali sono passati alla storia, tra battaglie delle forze cristiane alle sfilate con indiani e persiani. Questa era la Venezia del Settecento, il secolo che la rese il luogo più festante e galante, frequentata da pittori, scrittori e autori teatrali. Per poi col tempo diventa meta non solo di artisti ma anche di dame di tutto il mondo.

Dopo la caduta della Repubblica di Venezia il carnevale ebbe un momento di declino, ma grazie alle isole della laguna, Burano e Murano, i festeggiamenti continuarono come da tradizione e vennero preservati. Grazie ad una serie di iniziative popolari, appoggiate da alcune istituzioni cercarono di far risorgere di nuovo il carnevale, inaugurandolo ufficialmente il 1979. Dal 1979 ad oggi, il carnevale si svolge ogni anno con una durata di due settimane circa, durante le quali si organizzano eventi in maschera sfilate e balli passando dal Volo dell’Angelo a quello dell’Aquila. Si inizia dal canale di Cannaregio come primo scenario d’introduzione per proseguire il giorno dopo con il corteo acqueo delle Associazioni Remiere di Voga alla Veneta. Dopo avviene il benvenuto al concorso delle maschere, la festa delle Marie, ma il carnevale si apre ufficialmente col volo dell’Angelo su piazza San Marco. Come tradizione l’ospite al ruolo dell’Angelo è la Maria vincitrice del carnevale dell’anno precedente. Domenica 11 febbraio si è svolto il Volo dell’Aquila, detto “svolo” e oggi 13 febbraio, martedì grasso, il carnevale di Venezia si conclude con l’incoronazione della Maria del Carnevale 2018.

Head to Head bartender Competition 2018

Globetrotters Milano 2018: Date e biglietti