Catania Calcio, Pulvirenti: Daspo Sospeso

Pulvirenti può far ritorno al Massimino: sospeso il Daspo di 5 anni

Catania Calcio, Pulvirenti: Daspo Sospeso

Sospeso il Daspo a Antonino Pulvirenti. Il Cga ha accolto il ricorso presentato dai legali del patron del Catania Calcio che potrà dunque far ritorno allo stadio “Angelo Massimino” e visionare i rossazzurri dalla tribuna. Ad accoglierlo, qualora l’ex presidente dovesse decidere di tornare al Cibali, non vi sarà però l’abbraccio caloroso dei tifosi.

A seguito dello scandalo “I treni del gol” scoppiato nell’estate 2015 di cui è stato ritenuto responsabile, Pulvirenti aveva ricevuto il divieto di accesso agli impianti sportivi per cinque anni, Daspo che, secondo quanto si apprende dalle pagine de “La Sicilia”, è stato adesso sospeso. L’imprenditore siciliano aveva, tramite i propri legali Antonio Scuderi e Giuseppe Gitto, presentato ricorso in via incidentale e ha ottenuto riscontro positivo. Il Consiglio di Giustizia Amministrativa ha infatti accolto tale ricorso sospendendo la sentenza del Tar di Catania e il Daspo.

Pulvirenti al Massimino per Catania-Foggia?

Pulvirenti potrà quindi far nuovamente ritorno al Massimino già a partire dalla prossima partita casalinga dei rossazzurri, ovvero Catania-Foggia in programma il prossimo 26 marzo, la sua presenza però potrebbe non essere gradita dai tifosi. L’inchiesta “I treni del gol”, da cui è derivata la retrocessione della squadra etnea in Lega Pro con penalizzazione, ha allontanato i supporter catanesi che dall’estate 2015 hanno riservato all’ex presidente e attuale patron del Calcio Catania solamente cori di contestazione.