Sport

Champions League: vincono tutte le quattro italiane, non succedeva dal 2005

Sorride il calcio italiano. Il martedì e il mercoledì di Champions League hanno portato solo gioie ai club di Serie A impegnati nella massima competizione continentale per club. Juventus, Roma, Napoli e Inter non hanno tradito le attese, riuscendo tutte a trionfare contro avversari molto diversi fra loro.

Sulla carta molto più abbordabili gli impegni di Juventus e Roma che, contro Young Boys e Viktoria Plzen hanno dominato in lungo e in largo il match, sia dal punto di vista del gioco che del risultato. Il 3-0 dei bianconeri contro gli svizzeri è frutto di una partita messa in discesa già al 5′ minuto grazie al gol di Paulo Dybala, autentico mattatore del match con un tripletta. L’argentino ha dimostrato ancora una volta i colpi del fuoriclasse e di avere in Mario Mandzukic il suo compagno di reparto preferito. Vittoria netta anche per la Roma di Eusebio Di Francesco, che ha asfaltato i cechi del Viktoria Plzen con un roboante 5-0. Sugli scudi Edin Dzeko, autore anche lui di tre gol, allontanando così il periodo buio che ha caratterizzato questo suo inizio di stagione.

Di ben altro tenore le sfide del mercoledì europeo. Il Napoli ospitava il Liverpool vice-campione d’Europa al San Paolo, in una sfida che li vedeva partire sfavoriti. Invece gli uomini di Carlo Ancelotti hanno dimostrato grande personalità, bloccando sul nascere quasi tutte le ripartenze delle frecce di Jurgen Klopp e giocando per tutto il match con grande intensità. Il gol vittoria allo scadere di Lorenzo Insigne, sempre più a suo agio nel suo ruolo di seconda punta, è il giusto coronamento per una partita vinta meritatamente. Vittoria europea anche per l’Inter di Luciano Spalletti, in un campo ostico come quello del Psv Eindovhen. Tre punti fondamentali considerata anche la sconfitta del Tottenham contro il Barcellona. Il tecnico di Certaldo può sorridere: i nerazzurri sono in crescita e la grande partita di Icardi e Nainggolan può far ben sperare per il futuro.

Un quattro su quattro che rilancia alla grande il calcio italiano, quasi un’impresa per il nostro pallone, dato che questo traguardo non veniva raggiunto da ben 13 anni. Era il 2005 e alla Champions di quella stagione parteciparono Juventus, Milan, Inter e Udinese. La “Vecchia Signora” stese il Brugge grazie ad una prodezza di Alessandro Del Piero, mentre rossoneri e nerazzurri asfaltarono Fenerbache e Artmedia Petrzalka entrambe per 4-0 (poker di Shevchenko per il Milan, tripla di Adriano e Figo per l’Inter). Vittoria anche per l’Udinese che ribaltò l’inziale vantaggio dell’Olympiakos grazie ad una doppietta di Iaquinta.
Chi ci vede un bel segnale anche per la Nazionale di Roberto Mancini però, rischia di incappare in errore: su quattro match sono stati solo 9 i giocatori italiani impiegati dall’inizio e fra gli 11 gol totali segnati dalle nostre squadre, solo quello di Insigne porta la firma azzurra.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close