Attualità

Chi è Elena Ferrante? Biografia della scrittrice misteriosa de ”L’amica geniale”

Chi è Elena Ferrante? Per molto tempo gli amanti de “L’amica geniale” si sono posti la fatidica domanda sulla biografia della misteriosa autrice

La Rai sta proponendo ai suoi telespettatori la serie ”L’amica geniale” ispirata al celebre romanzo di Elena Ferrante, la misteriosa scrittrice napoletana di cui nessuno conosce realmente l’identità. Sono molte le ipotesi avanzate negli anni relativamente alla vera identità di chi sta dietro questo pseudonimo che, oramai, è noto a tutti coloro che leggono con sufficiente costanza.

Una delle ”teorie” più accreditate su Elena Ferrante è quella che la identificherebbe in Anita Raja, moglie dello scrittore Domenico Starnone, ma ancora resta un mistero e qualcuno ipotizza anche che Elena Ferrante possa non essere una donna.

Ad avallare l’ipotesi della corrispondenza tra Elena Ferrante e Anita Raja c’è un’inchiesta de Il Sole 24 ore che, ricostruendo i pagamenti dalla casa editrice, sarebbe giunta a questa conclusione. Tra le ipotesi alternative alla Raja c’è il marito Starnone, accreditando così la teoria che Elena Ferrante possa essere un uomo. Tra i possibili Elena Ferrante si annoverano anche i nomi di Marco Santagata, Goffredo Fofi e gli editori di Edizioni e/o Sandro Ferri e Sandra Ozzola.

Elena Ferrante: biografia

Di Elena Ferrante sappiamo che è napoletana di nascita, che è nata all’inizio degli anni 40′ e che è ormai sulla scena letteraria da oltre venticinque anni. Il primo romanzo risale al 1992 e si intitola ”L’amore molesto” che riscuote un discreto successo ma che non è neanche lontanamente paragonabile al successo dei quattro romanzi della saga de ”L’amica geniale” che ha reso Elena Ferrante famosa nell’ambiente letterario italiano. È con L’amica geniale che è iniziata la caccia alla vera identità dell’autrice napoletana.

Tra ”L’amore molesto” e ”L’amica geniale” ci sono numerose altre opere che hanno poi ispirato film come ”I giorni dell’abbandono” di Roberto Faenza ispirato all’omonimo romanzo di Elena Ferrante.

Non è facile spiegarsi il perché della scelta dell’anonimato, scelta che in ambito musicale recentemente ha portato molta fortuna all’artista napoletano Liberato. Sicuramente il mistero sulla sua reale identità ha fatto sì che la curiosità intorno a Elena Ferrante sia cresciuta molto negli anni, andando di pari passo con la passione dei lettori per le sue storie e per la sua sapiente scrittura che, al di là di tutto, è alla base del suo successo.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close