Attualità

Chi è Kevin Sacchi? Intervista al giovane influencer di Triller

Oggigiorno si sa, il mondo del web continua a spopolare soprattutto tra i giovani. Tutto è ormai diventato completamente digitale. Kevin Sacchi nato a Crema nel 1999 è uno di quei ragazzi che lavora proprio sui social dopo essere riuscito a trasformare il suo interesse digitale in un vero lavoro arrivando a sfiorare anche gli 80 mila seguaci sui suoi vari canali.

Kevin presta la sua immagine a marchi, aziende, società e negozi, riuscendo a gestire tutto questo in maniera assolutamente autonoma nei panni di Digital Manager.

Sacchi ha risposto ad alcune delle nostre domande in merito alla sua passione/lavoro.

D: Kevin racconta un po’ come si svolge il tuo lavoro sui social.

R:Tutti i giorni tantissimi persone partecipano attivamente alla mia vita interagendo con i miei post e storie. Su Instagram ho avuto la possibilità di fare eventi in tutta Italia per incontrare i miei fans, il più grande 40.000 persone con diretta tv al “Radio Bruno estate cesenatico”  e non solo. Questo è servito ad aprirmi diverse porte con altri social : 21.buttons, Triller.

D: Come hai mosso i primi passi in questo mondo?

R: Ho iniziato ad utilizzare i social fin da subito instaurando una strategia digitale importante. Ho prima studiato l’algoritmo delle varie applicazioni. Sono riuscito ad affermarmi in Italia fino ad arrivare nella top classifica. In quella internazionale, invece, conto circa 40mln di utenti totali. I creator arrivati dopo di me, mi prendono come punto di riferimento e chiedono giornalmente consulenze/aiuti su come migliorarsi.

D: Parla un po’ di te.. Come ti definisci?

R: Ho un carattere forte e determinato. Mi faccio sempre rispettare ma qualora non ci dovesse essere rispetto mi trasformo in una “macchina da guerra. Non fa per me seguire la massa e cerco sempre di distinguermi dal resto. In adolescenza, come spesso accade purtroppo, ho subito degli atti di bullismo, fino al punto di essere escluso dai gruppi di classe, ho  ricevuto continuamente insulti che, dal verbale, sono arrivati anche al livello fisico. Oggi posso dire di essermi preso una bella rivincita, dimostrando il mio valore a chi mi umiliava e mi insultava.

D: Cosa fai esattamente nel campo Digital Manager?

R: Mi occupo di strategie digitali per aziende,società,privati o negozi. Per ogni categoria , luogo , condizioni , caratteristiche instauro e studio una strategia completamente unica e funzionale per abbattere la concorrenza e momentaneamente tutti coloro che seguo personalmente come digital manager si dicono assolutamente soddisfatti.

D: Quali sono state le tue esperienze dopo aver intrapreso questa strada?

R: Sono apparso in una scena di “Impratical jokers” su Sky 124 dove i “Tamarri” dello zoo di 105 , con Paolo Noise, mi hanno organizzato uno scherzo. Un altro passo importante è stata l apparizione sul sito internazionale “Famous Birthday”. Sono inoltre apparso su “Webstar Magazine” , casa editrice “Panini” nell’edizione speciale di Sfera Ebbasta.

D: Chi ti ha spinto a scegliere questo mondo?

R: Mark Zuckerberg mi ha incuriosito fin da subito. E’ stato un punto di riferimento che mi ha permesso di evolvermi e imparare da autodidatta tutte le migliori strategie per usare i social. Ho seguito anche un corso scolastico di informatica , che mi ha dato delle basi importanti. Grande aspirazione la prendo dal film ” Alla ricerca della Felicità”, uno dei miei preferiti , che mi ha spronato e motivato ad evolvere il mio percorso.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close