Chiara Ferragni ha partorito Leone Lucia, figlio di Fedez

La coppia più social del momento festeggia l’arrivo del loro primogenito a Los Angeles

Fedez si sposa con Chiara Ferragni? 2

Los Angeles – L’attesa è terminata ed il magico momento è arrivato anche per loro. Fedez e Chiara Ferragni sono diventati genitori del piccolo Leone Lucia, nato al Cedars-Sinai di Los Angeles.
Il parto era previsto per il 9 aprile ma il piccolo Leone ha accorciato i tempi.
Mamma e figlio stanno bene. Questo è quanto sappiamo dalle prime indiscrezioni perché i genitori non hanno ancora dato l’annuncio per via di un’esclusiva concordata con un famoso settimanale.
Ad insospettire i fan della presunta nascita è stato proprio il silenzio delle ultime ore sui social dei due. I neo genitori hanno infatti condiviso con i propri follower tutte le fasi della gravidanza.
Tutto nelle mani di Chiara Ferragni diventa virale. Dall’annuncio della dolce attesa ha raggiunto quasi un milione di consensi in più su Instragram.

La storia d’amore tra Fedez e Chiara Ferragni

Il famoso rapper italiano e l’influencer numero uno al mondo si sono conosciuti a Milano e l’occasione la crea proprio lui. Nella canzone “Vorrei ma non posto”, tormentone dell’estate 2016 cantata insieme a J-AX, Fedez ironizza su Matilda, il cane di Chiara e da lì i due hanno cominciato a scriversi in privato. La loro storia social diventa un’icona dell’amore 2.0 e inizia così ad appassionare tutti.
La musica che Fedez ha usato per farli conoscere e anche quella di cui si serve per fare la promessa eterna. E’ infatti in occasione del concerto all’arena di Verona che di fronte a tutti i fan, Fedez si inginocchia e fa la proposta di matrimonio.
Non c’era modo migliore per coronare questo amore che un bel fiocchetto azzurro.
Il “baby raviolo”, come lo avevano soprannominato teneramente i genitori, è venuto alla luce da poco ma sta già facendo parlare tantissimo.
D’altronde, buon sangue non mente!

Pubblicato da Paola Chiara Tolomeo

Nascevo 22 anni fa a Catanzaro, la città che mi ha regalato tante cose tra cui l'amore per il calcio. Sono entrata per la prima volta allo stadio insieme a mio padre all'età di 6 anni e da quel momento non ho più smesso.
Accanto a questa passione, ho coltivato anche quella della lettura e della scrittura. Considero la parola, il mio centro gravitazionale.
Da qui il desiderio di diventare giornalista. Dopo aver conseguito il diploma classico, mi sono trasferita a Bologna dove ho conseguito la laurea triennale in Lettere Moderne.
"Chi si ferma è perduto".
Dato questo mio motto di vita mi trasferisco a Roma per completare gli studi e dove attualmente frequento il corso magistrale di "Media, comunicazione digitale e giornalismo."
Scrivere notizie, raccontare storie, intervistare le persone è la mia più grande passione. Spero diventi anche il mio mestiere.