Cicinho si ritira dal calcio a 37 anni: Perché?

All’età di 37 anni appende gli scarpini al chiodo per i problemi al ginocchio

Cicinho

Cicinho si ritira dal calcio giocato. Il terzino destre, conoscenza del Campionato italiano per aver vestito la maglia della Roma, dal 2007 al 2012, anche se girato in prestito ad altre squadre, appende gli scarpini al chiodo all’età di 37 anni.

Motivazioni del suo ritiro e le sue dichiarazioni

Le motivazioni del suo ritiro sono state quello di avere problemi con il ginocchio dopo i rispettivi infortuni. Cogliendo l’occasione per ringraziare tutte le squadre per l’opportunità di crescere calcisticamente: “Comunico questa decisione in un posto che è molto importante per me. Ho deciso di chiudere la carriera da giocatore per i troppi problemi al ginocchio. Colgo l’occasione di ringraziare tutti per tutte le occasioni che mi sono state date. Nella mia carriera avevo prefissato un obiettivo, cioè quello di indossare la maglia del San Paolo, e ce l’ho fatta“.

Cicinho Roma

Carriera

Nato a Pradópolis il 24 giungo del 1980, Cicinho è cresciuto nelle giovanili del Botafogo. Nel 2003 passa alla squadra che, come dalle sue dichiarazioni, ha sempre voluto giocare, ovvero il San Paolo, dall’Atletico Mineiro. Nel 2005 avviene il suo passaggio al Real Madrid, dove ci rimarrà fino al 2007 per passare alla Roma. Girato in prestito al San Paolo, nel 2010, e poi la Villareal nel 2011, Nel 2012 ritorna in Brasile dove ha vestito la maglia del Sport Recife. Nel 2013 ritorna in europa, esattamente il Turchia, dove gioca con il Sivasspor, e lo fa fino al 2017 dove approda alla Brasiliense. Si ritira dal calcio giocato dopo 274 presenze e 9 gol, di cui tre con la maglia dei giallorossi.