Come far crescere il proprio profilo Instagram in maniera ottimale

Ecco come aumentare la propria popolarità su Instagram con alcuni trucchi semplici ed efficaci.

I migliori hashtag per Instagram nel 2017 2

target dei social network si stanno diversificando sempre di più: secondo diverse ricerche il pubblico più giovane sta migrando in massa su Instagram, rendendolo uno dei social più partecipati. Nato solo ed esclusivamente per pubblicare fotografie, Instagram nel corso degli anni si è arricchito di diverse funzionalità quali (ad esempio) le storie ed IGTV.

Il punto fondamentale, però, è che molti hanno capito che da Instagram si può anche ricavare qualche soldino. Non a caso molti associano quasi inconsciamente le parole “Instagram” ed “influencer”. Inutile citare casi celebri. Per questo motivo molti cercano, per guadagnare o per trovare popolarità, di far crescere il proprio account Instagram aumentando il numero dei followers, dei like e delle reactions. Ecco di seguito alcuni consigli per curare quest’aspetto e riuscire ad arrivare al risultato sperato.

Aumentare i followers su Instagram: attenzione all’engagement

Sono finiti i tempi in cui era possibile “comprare” followers da aziende dubbie e così riuscire a far crescere il proprio account in maniera del tutto artificiale. Oggi, comprare followers (in maggior parte bot) significa azzerare l’engagement del proprio profilo Instagram.

In altre parole meno è coinvolto il proprio pubblico, minori sono le possibilità – ad esempio – di comparire nella sezione esplora, oppure di avere like o farsi notare da aziende specializzate. La cosa più importante è crearsi un personalissimo storytelling e fare in modo che i propri followers lo apprezzino.

In soldoni e con una definizione poco scientifica è questo l’engagement: coinvolgere il proprio pubblico con una storia credibile e pubblicare con una cadenza regolare.

instagram

Come usare i bot di Instagram al meglio

Fatte le debite premesse, una maniera per far crescere il proprio account in maniera “naturale” è usare uno dei tanti bot instagram in circolazione. Ce ne sono di diversi tipi e per tutte le tasche, alcuni – con funzionalità limitate – sono anche gratuiti.

Usare un bot significa far fare ad un sistema automatico in maniera regolare ciò che dovrebbe fare l’utente. Impostati i parametri, il bot metterà like a foto, seguirà altri utenti, individuare i tag ottimali per ogni post e potrà togliere il follow ad alcuni account.

Nonostante siano milioni gli utenti che ne fanno uso, usare bot Instagram non è esente da rischi. L’algoritmo del social sa bene qual è il limite di interazioni possibili per un umano, per questo – sforato questo limite – si rischia di incorrere in un blocco temporaneo di 24 ore in prima istanza e per più tempo in seconda istanza. È raro che Instagram cancelli un account corrispondente ad una persona o ad un’azienda. I limiti sono i seguenti: Like: max 60 ogni ora e 1200 ogni 24h; Follow: max 60 ogni ora e 700 ogni 24h; Unfollow: max 60 ogni ora e 700 ogni 24h; Commenti: max 60 ogni ora e 250 ogni 24h.

Collega i tuoi account su diversi social e programmati i contenuti

Ogni persona è in genere presente su diversi social, è fondamentale collegare tutti i propri profili per creare una rete personale: Facebook, Instagram, Twitter, Linkedin dovrebbero essere tutti comunicanti tra di loro. A questo scopo Instagram permette di condividere con un solo click un post su diversi social amici.

Inoltre, come già accennato prima, è necessario programmare i contenuti ad intervalli regolari. Anche per questo ci sono diversi bot che permettono anche di pubblicare contenuti da desktop. Non resta che iniziare a lavorarci!

Pubblicato da Gianluca Capiraso

35 anni, avellinese, iscritto all'Albo Nazionale dei Giornalisti Pubblicisti dall'ormai lontano 2000. Appassionato di sport, tecnologia e web, è attualmente Search Marketing Specialist presso una società di Milano.