Sport

Come sta Michael Schumacher? Parla Jean Todt

Tutti abbiamo amato il grande Michael Schumacher, campione di Formula 1 per ben 7 volte, ma dal quel tragico giorno del 2013 la sua vita è cambiata: Un terribile schianto sulla neve lo ha portato a stravolgere la sua routine. Cade e batte violentemente la testa contro una roccia. Da lì inizia un lungo calvario. La famiglia stretta nel dolore in questi anni non ha fatto trapelare molte notizie sulle reali condizioni di salute del campione. Di recente un parente stretto ha dichiarato: “Delle volte, quando metti Michael sulla sedia a rotelle di fronte alla finestra per fargli ammirare il magnifico panorama della montagna che sovrasta il lago- Schumacher vive a Gand sopra il Lago Ginevra – si mette a piangere”. I fan dopo queste parole hanno manifestato ancora di più la loro vicinanza. Proprio nella sua residenza di Gand è monitorato 24 ore su 24 da un’equipe di medici. Lo amano tutti non solo perché è stato un campione, ma per il suo animo buono. Nonostante i successi è rimato umile e disponibile con tutti mettendo sempre davanti la famiglia. Ed è per questo che ancora oggi la gente di tutte le nazionalità è vicino a lui con il cuore e con la mente.

Jean Todt e David Coulthard non hanno mai lasciato Michael

Jean Todt, amico e compagno di numerosi trionfi alla Ferrari, non ha mai lasciato nel vero senso della parola solo Michael e la sua famiglia. Hanno condiviso il dolore insieme e si sono fatti forza a vicenda. Ha lasciato alcune dichiarazione al “Times”, ma senza sbilanciarsi nel rispetto della famiglia: “Amo Michael e vedo la sua famiglia. Vorrei che la situazione fosse differente. Il ricordo più bello è sicuramente è Suzuka 2000, Michael diventa campione del mondo con la Ferrari 21 anni dopo l’ultimo successo.” Parla anche David Coulthard, suo nemico in pista, ma grande amico nella vita : Mi manca Michael, è stato il pilota di maggior successo; spero ancora che possa accadere un miracolo. Mi piacerebbe davvero poterlo incontrare un giorno e scherzare con lui sulle nostre battaglie di un tempo. Mi auguro di cuore che possa tornare ad avere una vita pubblica per evocare assieme i bei momenti”.  Tutti sperano in un vero miracolo per rivedere quel sorriso e quella grande personalità del grande Schumi.

 

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close