Lotto, Superenalotto & 10 e Lotto

Come vincere al Lotto: il metodo di Padre Pacifico

Il gioco del Lotto è da molto tempo uno dei più utilizzati dai cittadini, cercando vari sistemi e affidandosi alla cabala o ai sogni per vincere, Non sono certo metodi infallibili o sicuri. Esiste un metodo sicuro per vincere al lotto? A quanto pare da un po’ di tempo a questa parte, si parla di un metodo preciso e perfetto per vincere, che risalirebbe addirittura al 1834: il metodo di Padre Pacifico.

Chi è Padre Pacifico

Padre Pacifico è un frate che intorno al 1831 inventò il metodo per vincere al gioco del Lotto. In quel periodo era sotto la gestione dello Stato Pontificio sotto Papa Gregorio XVI. Egli temendo che troppe vincite dilapidassero le casse dello Stato, decise di allontanare Padre Pacifico con una scomunica.

Egli lasciando il posto dove prestava la sua opera, recitò un messaggio alla gente, che in prima battuta sembrava solo un delirio esoterico:

“Roma se santa sei, perché crudel se’ tanta? Se dici che se’ santa, allora bugiarda sei”

Per alcuni non era soltanto una frase buttata lì, ma ne estrassero i numeri interpretando come tali le parole di Padre Pacifico.

“Roma se santa sei (66)

perché crudel se’ tanta? (70)

Se dici che se’ santa (16-60)

Allora bugiarda sei” (6)

Chi fece questo e giocò i sopracitati numeri, pare che vinse la sera stessa.

Lotto: il metodo di Padre Pacifico

Il metodo di Padre Pacifico per vincere al gioco del Lotto, in pratica è un sistema basato su una serie di calcoli illustrati, che cominciano da una serie di calcoli di probabilità piuttosto semplici. Secondo chi sostiene la validità di questo sistema, è necessario fare questi calcoli con estrema precisione, e da qui usciranno due numeri da giocare.

Secondo Padre Pacifico, creatore del manuale, le percentuali di vincita sarebbero così determinate:

  • Ambata o estratto: probabilità 100 percento
  • Terno: probabilità 15 percento
  • Ambo: probabilità 50 percento
  • Ambetti: probabilità 65 percento

Verità, o la classica bufala reiterata nel tempo? Stando ai commenti che circolano sul web, sempre chiaramente da prendere con il dovuto beneficio del dubbio, il metodo funzionerebbe davvero.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close