Attualità

Coronavirus ad Avellino, al Moscati arrivano nuove apparecchiature

L'ospedale Moscati di Avellino ha ricevuto nuove apparecchiature per aumentare i posti in terapia intensiva contro il Coronavirus.

All’ospedale Moscati di Avellino sono arrivate nuove apparecchiature per gestire l’emergenza Coronavirus. Nella palazzina Alpi saranno allestiti 52 posti per pazienti Covid-19.

La Provincia di Avellino è una delle più colpite dall’emergenza Coronavirus e, pertanto, l’ospedale Moscati sta provando ad attrezzarsi per aumentare la sua capacità di far fronte a questo problema. Presso la struttura del capoluogo irpino sono arrivati 33 letti da rianimazione, 8 defibrillatori, 34 sistemi di monitoraggio fisiologico e 10 preziosissimi ventilatori polmonari. Ovviamente sono stati acquistati anche tamponi e kit per i vari esami di laboratorio.

Coronavirus ad Avellino: 52 nuovi posti letto

Ad Avellino si sta lavorando per allestire 52 nuovi posti letto per la cura di pazienti Covid-19 nella palazzina Alpi adattata per l’occasione a struttura sanitaria dedicata alla gestione dei questa emergenza. Le nuove apparecchiature che sono state consegnate contribuiranno a creare 30 posti di terapia intensiva e 22 di subintensiva. Questi posti saranno di fondamentale importanza visto che il virus oramai sembra essersi allargato dalla Provincia alla capoluogo. La speranza ovviamente è che i nuovi posti uniti ai tentativi di prevenzione del contagio come l’isolamento di Ariano Irpino bastino a evitare il peggio.

Resta aggiornato - Segui Newsly.it

Emanuele Terracciano

Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close