Attualità

Coronavirus, quali sono i beni di prima necessità acquistabili su Amazon?

Amazon ha scelto di concentrarsi solo sulla vendita dei prodotti necessari ed essenziali: scopriamo quali sono

Per rispetto alle norme contro il Coronavirus Amazon ha decido di garantire la vendita solo di beni considerati di prima necessità. Ecco quali sono.

Amazon ha deciso di interrompere la vendita dei prodotti non essenziali e non di prima necessità. Già da diversi giorni nel sito e-commerce vi sono stati dei cambiamenti riguardanti prodotti di sport, elettronica e tempo libero e le loro consegne. Le spedizioni per questi beni sono difatti ritardate e affidate a terzi.

Quali sono i beni di prima necessità che sarà possibile acquistare su Amazon?

Amazon ha voltato pagina dando la sua priorità ad alcuni beni ritenuti essenziali e indispensabili in questo momento. Và specificato che le nuove norme valgono soltanto per il territorio italiano e francese. Vediamo quali sono i beni di prima necessità che potranno essere acquistati e ordinati:

  • Generi alimentari
  • Prodotti e cibo per gli animali
  • Forniture scientifiche o industriali
  • Apparecchiatura per la salute e l’igiene personale
  • Prodotti per la pulizia domestica
  • Prodotti per l’infanzia

Cosa succede a chi ordina beni che non sono di prima necessità

Chi desidera acquistare beni di diversa natura dall’elenco sopra citato potrà ugualmente farlo ma subirà dei ritardi nelle spedizioni, anche in caso di abbonamento al servizio Prime. La vendita di beni non ritenuti indispensabili è stata affidata a negozi di terze parti che si occuperanno di garantire le spedizioni in autonomia. Questo servizio pertanto subirà dei rallentamenti ed è ipotizzabile la consegna in una settimana o più. Amazon ha voluto comunque specificare che gli ordini già confermati saranno consegnati regolarmente e nei tempi previsti.

La nota stampa di Amazon

Amazon ha voluto rendere pubblico il motivo della scelta con una nota:<< così come i clienti utilizzano l’e-commerce come strumento utile ai loro sforzi di distanziamento sociale, anche noi abbiamo adottato misure specifiche di distanziamento all’interno dei nostri centri di distribuzione affinchè i nostri dipendenti possano lavorare in sicurezza. La combinazione di questi due elementi richiede di concentrare la nostra capacità disponibile sui prodotti che hanno la massima priorità e, a partire da oggi, smetteremo temporaneamente di accettare ordini su alcuni prodotti di non prima necessità sia su Amazon.it che su Amazon.fr. Questa decisione consente ai nostri dipendenti dei centri di distribuzione di focalizzarsi sulla recezione e spedizione dei prodotti di cui i clienti hanno più bisogno in questo momento. I clienti possono ordinare molti di questi prodotti dai partner di vendita che effettuano direttamente le spedizioni. Comprendiamo che questo è un cambiamento per i nostri partner di vendita che utilizzano la logistica di Amazon e apprezziamo la loro comprensione in questo momento in cui diamo priorità ai prodotti di cui i clienti hanno più bisogno>>.

Resta aggiornato - Segui Newsly.it

Mostra tutto

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close