Arte e Cultura

Cos’è Art you Ready? Come partecipare al flash mob del Mibact

ArT you ready è il titolo dell'iniziativa lanciata dal Ministero dei beni culturali. Ecco come funziona questo flash mob fotografico.

Si intitola “ArT you ready?” la nuova campagna lanciata dal Ministero di beni culturali e turismo. Un grande flash mob online che coinvolgerà oggi,  domenica 29 marzo, tutte le persone che avranno voglia di partecipare, invitandole a condividere sul loro profilo Instagram le foto che hanno scattato durante le visite a musei o siti archeologici italiani.

Il programma è chiaro e semplice: basterà pubblicare una o più foto, se si desidera, scattate all’interno di musei, parchi archeologici, biblioteche e archivi d’Italia. La missione di “ArT you ready?” è quella di rendere la società più unita di fronte a questo difficile periodo della nostra vita.

Che si tratti di andare a ripescare le foto nella galleria del proprio smartphone, di aprire i cassetti e sfogliare album fotografici di tanti anni fa o di rifotografare vecchie immagini in bianco e nero, la giornata su Instagram sarà un modo per raccogliere e condividere sul web la bellezza e l’unicità del patrimonio culturale italiano e mostrarla al mondo intero.

Attraverso gli hashtag #artyouready #emptymuseum, le comunità igers, gli influencer, i fotografi professionisti ed amatoriali, ma anche, più semplicemente, i visitatori, avranno l’occasione di partecipare all’evento online. Come ha dichiarato Dario Franceschini, ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, “saranno molto apprezzate le immagini in cui tutti questi luoghi della cultura non presentano visitatori. Il concetto del museo vuoto è una realtà, con cui da quasi un mese, dobbiamo fare i conti”.

Foto prima inconsuete diventeranno le vere protagoniste, ma aiuteranno tutti a ricordare che il patrimonio culturale è vivo e non vede l’ora di riaccogliere i suoi fruitori. L’evento, un vero e proprio flash mob, durerà per l’interna giornata.

Tag
Mostra tutto

Antonio Caporaso

Antonio Caporaso è nato a Salerno, vive a Portici. Laureato in Giurisprudenza, è fotoreporter dal 1990. Insieme con Jacopo Naddeo, dal 2016 ha costituito un laboratorio per le arti fotografiche in Pellezzano (Sa). Ha partecipato a numerose mostre e concorsi fotografici. Scrive libri e collabora con alcune riviste e case editrici nazionali.
Back to top button
Close
Close