Attualità

Cos’è “No_Distance”? Intervista a Sergio Scandurra

Ho sbirciato per curiosità, sono andata a vedere, ascoltare quello che “No_Distance” voleva comunicare. L’obbiettivo principale della serata era quello di creare innanzitutto un’atmosfera che potesse distanziare lo spettatore da tutto il resto. Inglobarlo nel proprio mondo musicale e artistico. Il live portava in scena dj-set di musica lo-fi, una serie di televisori a tubo catodico che proiettavano l’artista mascherato, LYN, intento a realizzare i suoi disegni, mentre il pubblico che assisteva era un tacito protagonista Le linee decise e asimmetriche di LYN schizzano veloci sulla carta bianca, i televisori catturano ogni sguardo, la musica accompagna, l’atmosfera avvolge, e in un’attimo ci si ritrovava all’interno di “No_Distance“, fuori da tutto il resto. Per capire meglio di cosa tratta abbiamo intervistato una delle voci del “Progetto LYNSergio Scandurra.

 

” No_Distanze è un’idea che ha preso forma pochi mesi fa, nel Febbraio del 2018…” [ Una voce fuori campo interrompe l’intervista ] ” Scusami ma…lavoro vicino a un ospizio. Capitano questo genere d’interferenze  ” [ Ridiamo ]

Dicevi?

” Dicevo… Sostanzialmente è un format di evento, ma per presentare un progetto più ampio: il “Progetto LYN”.  Al progetto di LYN, infatti, siamo riusciti a inserire una parte visiva ( disegni dal vivo), e un parte musicale “

Cosa significa A/V Experiment?

” Esperimento audio-visivo. Un’esibizione che possa coinvolgere lo spettatore  in ogni angolo della sua mente. Non vogliamo limitarci a trasmettere solo sensazioni uditive e visive, ma un contesto. LYN e le sue illustrazioni sono una presenza costante, mentre la componente musicale viene rappresentata il più delle volte da gruppi live sempre diversi, per creare situazioni diverse. La scelta della location determina ulteriormente il tema “

Come mai la scelta di utilizzare dei televisori a tubo catodico?

” [ Commenta la bontà dell’involtino che si sta mangiando ] Perchè…quando abbiamo pensato al concetto di No_distance ci siamo chiesti quale fosse quello strumento  che ti rende vicino a qualcosa, ma allo stesso tempo distante. Quando guardi la televisione si senti vicino a quella cosa che stai guardando, ma realmente sei distante. Tutto è solo uno schermo, la nostra stessa percezione lo è “.

Qual’è stata l’accoglienza da parte del pubblico?

” Credo che inizialmente solo i più impavidi si siano avvicinati, per curiosità. Ma è giusto così. Non miriamo a descrivere nulla, ci abbandoniamo all’astrattismo che è il modo migliore per comprendere il progetto. Anche spiegartelo a te non mi viene semplice…in verità te lo sto spiegando, ma non ti sto dicendo niente. Questa intervista puoi anche cancellarla adesso. “

[ Ridiamo ]

Nella sua stranezza ciò che hai detto sembra avere un senso. Un pò come il progetto No_Distance

” Esatto. Ma scherzi a parte, il senso ce l’ha ed è anche molto profondo, il punto è la forma. Noi siamo – per abitudine – costretti a dare forma a ogni cosa per riconoscerla. Qui adottiamo il processo inverso: diamo una forma e sta poi allo spettatore trovarne il senso. Noi non abbiamo bisogno di persone che voglio vedere il No_Distance, ma di quelle che hanno bisogno del No_Distance “

E un futuro? Lo avrà ?

”  E’ un essere che per adesso cammina da sè, poi si vedrà. Il futuro non esiste! “

[ Si allontana un’attimo per andare in bagno. Ritorna ]

Quindi mi stavi dicendo che il futuro non esiste…

” Chi? Io non l’ho mai detto. Lei mi mette in bocca cose che non ho mai detto.

[ Ridiamo ]

Va bene, diciamo che mi basta come risposta. L’ultima domanda seria: chi è LYN?

” LYN siamo tutti quanti noi “

Com’erano gli involtini?

” Buoni. Non capisco solo perchè ne mettano quattro per stecca, ne dovrebbero aggiungere almeno un altro. Mi è rimasta un pò di fame “

Sono d’accordo. Un’altra domanda...

” Senti, ma quante domande fai?! Mi sta sembrando un’intervista ”

Perchè tenete segreta l’identità di LYN? Marketing?

” Ma vah, io non sono mica iscritto alla facoltà di Economia… “

[ Mente ]

” In ogni caso, è un modo per far sì che le persone quando presenziano all’evento possano proiettare nella figura di LYN persino loro stessi all’interno di quella maschera. Non c’è l’interesse di rendere anonimo l’artista. Non è detto neanche che si tratti sempre della stessa persona “

Un saluto?

” 15 Luglio 2018. Sketch. Un pub. Figo. Acireale. No_Distance [A/V Experiment ]. Su facebook. Cliccate partecipa. Ma partecipate sul serio. “

E’ stato un piacere…

” Ma tu chi sei? “

Io sono LYN

” Non sei l’operatrice della Vodafone? “

Mi hai scoperta…

 

LYN vi aspetta il 15 Luglio 2018 ad Acireale (CT). Visitate la pagina dell’evento:  [A/V Experiment]

 

Valentina Licciardello

Sono una studentessa universitaria e collaboro con testate giornalistiche dal 2012

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close