Attualità

CVTà Street Fest 2019 seconda giornata

Ieri c'è stata la seconda giornata della quarta edizione del CVTà Street Fest di Civitacampomarano

Ieri si è svolta nel comune molisano di Civitacampomarano in provincia di Campobasso, la seconda giornata della quarta edizione del CVTà Street Fest. Il nome CVTà della manifestazione deriva dalla forma dialettale con la quale vengono chiamati gli abitanti del comune di Civitacampomarano. Diciamo che dal 2016, anno della sua prima edizione, Civitacampomarano non è più famosa in Italia soltanto per il suo castello ma anche per questo festival della Street Art che richiama moltissime persone.

Nella giornata di ieri, iniziata in mattinata, ci sono stati due Tour dei Muri uno alle 10:30 e uno alle 17:30. Durante questo percorso di 90 minuti alcuni ragazzi di Civitacampomarano accompagnano i turisti alla scoperta dei murales e degli artisti che li hanno dipinti. Un’iniziativa utile non solo per chi non ha mai visto la manifestazione, ma anche per chi arriva da fuori regione e si trova per la prima volta nel comune molisano di Civitacampomarano. Dalle 18:00 c’è stata un’iniziativa chiamata “IMPROMTU” in alcune zone del percorso dei Muri. Consisteva nell’ascolto di alcuni detti del posto con la base fatta da DJ Gruff, un DJ che si è esibito al CVTà Street Fest nella giornata di venerdì. Alle 18:30 è iniziato lo Street Food, con le signore del posto pronte a far assaggiare alle persone arrivate per la manifestazione le pietanze di Civitacampomarano come: Pizz e Fogl(Pizza di grano con verdure), Pane N’rat(pane dorato con l’uovo), le Scrpell(Scarpelle), Ris Cu Latt(Riso con il latte) e i Cicc'(Ceci). Pagando 5€ al Punto Informazioni, si possono assaggiare 5 pietanze diverse abbinate ai colori degli stecchi che vengono forniti.

Per chi non volesse fare il Tour dei Muri, al Punto Informazioni ci sono anche le mappe dove sono segnalati con numeri e colori i punti nei quali sono dislocati questi murales. La serata è proseguita con l’esibizione alle 20:00 e alle 24:00 di Decomposer e alle 22:30 con il Live Set di AnyWave. In serata era possibile ammirare all’interno del castello un’installazione, realizzata da alcuni ragazzi dello Studio Aira di Roma, che riproduceva lo stemma di Civitacampomarano attraverso una luce laser.
Gli street artist presenti a questa edizione 2019 erano: Jan Worman, la cui particolarità è quella di aggiungere  dei lego a pezzi di muro deteriorati, Add Fuel, Martin Whatson e Studio Aira.

Una manifestazione che ogni anno attira un pubblico sempre più ampio puntando alla riscoperta di un borgo poco conosciuto come Civitacampomarano. Comunque a differenza di quello che si dice nel resto d’Italia, il Molise esiste e resiste.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close