Tecnologia

Dark Mode Whatsapp su Android e iPhone: Cos’è e Come Attivarla?

Whatsapp ha lanciato la modalità ''dark mode''. Ecco in cosa consiste e come fare per attivarla su Smartphone Android o iOS.

La dark mode di Whatsapp è una nuova modalità messa a disposizione dalla nota app di messaggistica utile a non affaticare gli occhi soprattutto di notte. Ecco come funziona e come attivarla.

Whatsapp è divenuto oramai uno dei nostri più fedeli compagni di viaggio in ogni attività che svolgiamo e spessissimo ci ritroviamo anche a tarda notte nel letto a rispondere a messaggi che non abbiamo avuto tempo di leggere. L’uso dello smartphone di sera comporta diversi problemi agli occhi che dopo un po’ cominciano a bruciare ed è proprio per ovviare a questo problema che Whatsapp ha lanciato in tutto il mondo la così detta modalità dark mode progettata proprio per tutelare la vista dei messaggiatori nottambuli.

Cos’è la dark mode di Whatsapp?

La dark mode di Whatsapp è una particolare modalità dell’applicazione che permette di non affaticare gli occhi quando si messaggia di notte al buio. In buona sostanza, se impostata in questa modalità, l’app regola la luminosità dello schermo in maniera tale da dare rilievo alle informazioni più rilevanti senza esporre l’occhio a un’eccessiva luminosità che, oltretutto, potrebbe infastidire anche chi si trova nella stanza con noi. Questa modalità, ovviamente, è disponibile sia su iPhone che smartphone Andoid.

Come attivare la dark mode su Android e iPhone?

Per attivare la dark mode di Whatsapp su smartphone Android e iPhone di ultima generazione basta accedere alle impostazioni di sistema e impostarla come modalità mentre gli utenti delle versioni meno recenti di Android e iOS devono accedere alle impostazioni di Whatsapp, andare su ”chat”, poi ”sfondo” e lì selezionare ”dark”.

A cosa serve la dark mode di Whatsapp?

La dark mode di Whatsapp serve a evitare che gli occhi soffrano dell’utilizzo notturno del cellulare. Oramai giovani e meno giovani fanno sempre più fatica a separarsi dallo smartphone almeno a letto prima di dormire ma questa probabilmente è la situazione peggiore per gli occhi che sonno sottoposti a una luminosità elevata mentre tutto intorno è buoi. La dark mode permetterà anche di non illuminare a giorno l’intera stanza mentre si manda il messaggio della buona notte e ciò sicuramente sarà una manna per fratelli minori assonnati o adolescenti intenti a non farsi scoprire a letto con lo smartphone dai genitori.

Resta aggiornato - Segui Newsly.it

Emanuele Terracciano

Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close