Attualità

De Magistris si commuove alle parole di Salvatore Borsellino

Salvatore Borsellino, fratello di Paolo, indica agli studenti napoletani come De Magistris sia stato importantissimo nella lotta contro le organizzazione criminali ma gli sono state tarpate le ali. Alle sue parole, il sindaco di Napoli si commuove.

Un Aula intitolata a Paolo Borsellino

Il fratello dell’ex Magistrato abbattuto dalla mafia siciliana nella famosa strage di Via D’Amelio nel 1992 è intervenuto per un evento gradito e in onore di Paolo a cui, appunto, è stata intitolata l’aula magna dell’istituto “Paolo Borsellino” che fa parte del 31° Circolo Didattico Istituto comprensivo. La scuola, peraltro, è situata in via Enrico Cosenza ,47 nei pressi di Piazza Guglielmo Pepe, nel quartiere Mercato.

Le parole di Salvatore sono maestose e inquadrano la figura di De Magistris che prima di diventare sindaco di Napoli era pm ed era in prima linea nella lotta contro la criminalità organizzata. Parole che non solo hanno fatto commuovere il sindaco ma hanno anche messo in evidenza la difficoltà di questa “guerra” per eliminare il marciume presente nel nostro paese.

Le parole di Salvatore Borsellino

Ecco l’intervento di Borsellino“Dovete essere vicini al vostro sindaco. Quando era pm e gli hanno tolto le inchieste, è come se lo avessero ucciso. Luigi è un altro pm morto. Sono qui per lottare per mio fratello, per la verità, per la giustizia perché la verità sulla morte di mio fratello non è ancora conosciuta. Paolo è caduto come un soldato ma chi lo ha ucciso è arrivato alle spalle e non lo potrò piangere fino a quando non ci saranno verità e giustizia e quindi, forse, mai in questa vita”.

Salvatore, poi, si è rivolto principalmente agli studenti e ha spiegato: “Quando io smetterò di lottare ci saranno altre forze più giovani che grideranno Resistenza ed è proprio da Napoli che credo possa partire questo pensiero di giustizia e riscatto”

Luigi De Magistris dedica parole a Borsellino

Infine, ha parlato anche De Magistris e ha voluto evidenziare quanto sia attuale la lotta contro la criminalità rendendo memoria a Paolo Borsellino: “La storia di Paolo Borsellino è commovente, e dà la carica a chiunque abbia sete di giustizia. Vogliamo libertà dalle mafie. Non saremo contenti fino a quando non cacceremo l’ultimo mafioso di Stato dai palazzi delle istituzioni di questo Paese”.

Resta aggiornato - Segui Newsly.it

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close