Attualità

Dove si compra il tampone fai da te? Costo e come funziona

Come funziona un tampone fai da te? Ecco tutto quello che c'è da sapere sulla nuova frontiera della diagnostica per il Covid-19.

Il tampone fai da te è presentato da molti come la soluzione definitiva alla questione del tracciamento dei positivi al Covid-19 ma come funziona questo strumento e dove è possibile acquistarlo?

La seconda ondata dell’epidemia di Covid-19 ha messo il Paese di fronte all’evidenza che non tutto quello che si poteva fare per tenere a bada il contagio in questi mesi è stato fatto. Uno dei punti chiave nella prevenzione della diffusione di questo virus è senza ombra di dubbio il tracciamento dei contatti dei positivi che può stroncare sul nascere piccoli focolai localizzati. Il sistema per il tracciamento messo in piedi dalle autorità sanitarie italiane è saltato abbastanza rapidamente a causa della scarsa disponibilità di addetti ma anche per le difficoltà nel garantire una risposta rapida all’enorme di numero di tamponi effettuati.

È del tutto evidente che se gli esiti dei test vengono resi noti al paziente a distanza di giorni l’efficacia del tracciamento scema e le possibilità di prevenzione del contagio sostanzialmente si azzerano. A questo problema, finalmente, si potrebbe ovviare grazie a quelli che vengono definiti tamponi fai da te, vale a dire test diagnostici che, oltre a essere di facile esecuzione, permettono anche si conoscere il risultato sostanzialmente in tempo reale. Ecco tutto quello che c’è da sapere su questo strumento.

Come funziona il tampone fai da te?

Il tampone fai da te consiste un un kit che comprende una provetta con il reagente all’interno, un tamponcino, un tester in cui inserire il reagente per ottenere il risultato e un sacchetto utile per buttare via il tutto alla fine del test. Per eseguire il tampone fai da te bisogna seguire tre semplicissimi passaggi:

  • Inserire il tamponcino nel naso cinque volte per narice senza necessariamente andare troppo in profondità come normalmente avviene con i tamponi molecolari.
  • Inserire il tamponcino all’interno della provetta con il reagente e comprimere leggermente quest’ultima in modo tale che possa aderire bene al cotton fioc facendo sì che il reagente lo bagni il più possibile.
  • Aprire la parte superiore della provetta e, servendosi dell’apposito contagocce, versare il reagente nella scatolina del tester e attendere il risultato. Se si colorerà solo una delle bande disponibili allora il risultato del test sarà negativo mentre se compariranno due bande allora il risultato sarà da considerarsi positivo.

Al momento questo tipo di tamponi sono in fase di sperimentazione ma sembra filtrare un moderato ottimismo sulla loro efficacia. Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia sembra aver puntato con convinzione su questi tamponi fai da te che si stanno sperimentando su circa 5.000 campioni. Al termine di questa prima sperimentazione la palla passerà all’Istituto Superiore di Sanità che dovrà definitivamente validare il tutto per rendere questi test uno strumento diagnostico per il Covid-19 ufficialmente riconosciuto.

Dove comprare i tamponi fai da te?

I tamponi fai da te, se validati dall’Iss, saranno in vendita in farmacia. Non è ancora certo se sarà richiesta una prescrizione medica o se saranno acquistabili liberamente e senza vincoli. La questione, ovviamente, è principalmente legata alla tracciabilità delle persone che eseguono il tampone fai da te: infatti, essendo un test da eseguire in maniera autonoma, si sta cercando un modo per permettere al sistema sanitario di verificarne il corretto utilizzo e tenere tenere traccia degli esiti per evitare che le autorità sanitarie possano non venire a conoscenza di eventuali positività.

Tamponi fai da te: costo

Il costo di un kit per il tampone fai da te dovrebbe essere di circa €3,00 anche se successivamente sarà necessario acquistare ricariche di reagente e tamponcini per poter eseguire nuovamente il test. Al momento sono 20 le multinazionali che stanno lavorando su questo tipo di prodotto e la speranza è che la concorrenza tra esse possa tenere il prezzo di questo dispositivo a livelli accettabili.

Il tampone fai da te funziona?

Se il tampone fai da te funzionerà o meno per la diagnostica del Covid-19 sarà la sperimentazione e la validazione dell’Istituto Superiore di Sanità a stabilirlo. Diverse sono le voci ottimistiche a tal riguardo ma, come sempre, bisogna attendere evidenze scientifiche per avere risposte certe. Probabilmente non si raggiungerà un’affidabilità pari a quella del tampone molecolare ma il tampone fai da te potrebbe rappresentare comunque un utile strumento per gli screening da affiancare al test naso-faringeo in caso di dubbi.

Tag

Emanuele Terracciano

Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.
Back to top button
Close
Close