Attualità

DriveNow a Milano: come funziona e qual è il costo del servizio car-sharing

DriveNow società di car-sharing, partita da Monaco di Baviera nel 2011 è giunta finalmente anche in Italia, a Milano.

DriveNow, società di car-sharing, ha deciso di entrare anche nel mercato italiano e per farlo ha scelto Milano. Per chi non lo sapesse, DriveNow è frutto dell’unione tra BMW Group e SIXT SE. La società è presente in altre 10 città europee: Berlino, Amburgo, Monaco di Baviera, Colonia, Dusseldorf, Vienna, Londra Copenhagen, Stoccolma e Bruxelles, per un totale di 700 mila iscritti e 4500 autovetture. Ora anche i milanesi avranno l’opportunità di scegliere, per i propri noleggi auto, questa società car-sharing noleggiando auto dei marchi BMW Mini.

Ma come funzionerà? Il servizio adopera la funzione free-float, che consiste nel poter lasciare l’auto in uno qualunque dei punti all’interno di un’aria delimitata. L’area la si può vedere tramite un applicazione presente sullo smartphone, scaricando l’applicazione. In Germania i clienti hanno l’opportunità di poter scegliere tra diversi tipi di auto, tra cui: la BMW serie 1, la BMW X1, BMW Active Tourer e la più sportiva BMW Serie 2 Cabrio.

Oltre alla BMW, sarà possibile scegliere anche il marchio Mini, dove oltre dalle classiche a 3 o 5 porte, di modello cabrio o modello berlina, può essere scelta anche la Mini Clubman. La tariffa base al minuto di DriveNow a Milano varia da 31 a 34 centesimi e comprende i costi di benzina, assicurazione, parcheggio e Area C.

LEGGI ANCHE: 

Olimpiadi 2024: Milano si candida al posto di Roma?

Tag

Raffaele Ciriello

Sognatore per antonomasia, ritiene che la verità vada ricercata e non creduta per sentito dire. Appassionato di testi antichi i quali ritiene vadano letti per ciò che raccontano, senza volerne alterare il significato, con figure retoriche inesistenti, per veicolare una verità che non esiste. Poeta spesso malinconico. Ama definirsi "Destista"
Back to top button
Close
Close