Attualità

Erdogan da Papa Francesco: “preoccupazione per Gerusalemme”

Si è tenuto stamani in Vaticano, lo storico incontro tra il presidente turco Erdogan e Papa Francesco. Quello di stamani è stato il primo incontro tra un presidente di Ankara ed un pontefice, non succedeva infatti da cinquantanove anni a questa parte. Il colloquio tra i due è durato circa cinquanta minuti nel corso dei quali era presente anche la moglie di Erdogan e due interpreti. In Turchia invece, Papa Francesco e il presidente Erdogan, si erano incontrati nel 2014.

Gli antefatti

Lo spostamento dell’ambasciata USA a Gerusalemme, ha destato preoccupazione in quasi tutto il mondo. A seguito do ciò, molti capi di stato hanno alzato il livello di sicurezza ed anche le difese. Erdogan così ha deciso di incontrare Papa Francesco per discutere proprio quanto sta accadendo a Gerusalemme. La richiesta è stata accolta dal Pontefice, anche se in passato, il presidente turco ha attaccato Papa Francesco a seguito della sua denuncia sul genocidio armeno.

L’incontro

Un colloquio durato ben 50 minuti quello tra il presiedente turco Erdogan e Papa Francesco, al centro del quale è stata posta la questione spinosa di Gerusalemme. A tal proposito, la Santa Sede, con una nota ha fatto sapere Erdogan e Papa Francesco: “hanno evidenziato la necessità di promuovere la pace e la stabilità nella Regione attraverso il dialogo e il negoziato, nel rispetto dei diritti umani e della legalità internazionale”. Al termine del colloquio, i due si sono spostati nella sala antecedenti lo studio per lo scambio dei doni.

Il Pontefice da parte sua, ha donato ad Erdogan un medaglione raffigurane un angelo, spiegando che: “Questo è un angelo della pace che strangola il demone della guerra. È simbolo di un mondo basato sulla pace e la giustizia”. Il presidente Erdogan invece ha regalato al Papa delle ceramiche di Iznik, realizzate secondo i metodi antichi ed il poema Masnavi del poeta persiano Rumi.

Tag

Giovanni Azzara

Studente in Teologia, appassionato di tutto ciò che riguarda la storia, in particolare quella della Chiesa e anche di giornalismo. Sognatore e visionario, speaker radiofonico e amante dell'arte in generale. Il mio sogno ? Diventare vaticanista! Twitter: @Azzarag91
Back to top button
Close
Close