Fatte pittà, Napoli e i colori delle sue canzoni: Mostra di Vinanti, Info e Date

Una mostra che parla di Napoli, partendo dalle sue canzoni

Fatte pittà, Napoli e i colori delle sue canzoni: Mostra di Vinanti, Info e Date 1

A Castel dell’Ovo la mostra di Maurizio Vinanti, pittore surrealista molto apprezzato. La mostra “Fatte pittà: Napoli e i colori delle sue canzoni” sarà presso la sala delle terrazze dal 31 marzo al 10 aprile 2017. L’evento è stato organizzato da Koinè arte e comunicazione e da l’Arte di Maurizio Vinanti e con il patrocinio dell’assessorato alla cultura e al turismo del comune di Napoli, in collaborazione con Trame Africane associazione onlus.

L’arte di Vinnanti abbraccia pittura e musica

La mostra di Maurizio Vinanti è dedicata alla città di Napoli con cui l’artista toscano ha uno strettissimo rapporto ed è frutto di tre anni di lavoro, dove Vinanti ha potuto elaborare attraverso la pittura le canzoni della tradizione partenopea che lui ascoltava da bambino, riuscendo a trasformare le note impresse nella sua mente in forme e immagini pittoriche. I dipinti infatti raccontano gli odori, i suoni, le parole della città di Napoli.

L’artista ha voluto omaggiare Napoli, una passione che gli ha trasmesso il suo babbo che adorava la musica napoletana. Sin da piccolo Maurizio Vinanti immaginava di poter trasportare su tela le emozioni che provava quando ascoltava questa musica. Il destino ha voluto che la sua professione di artista esplodesse proprio a Napoli quando esordì a Castel dell’Ovo con una sua personale incentrata sulla sua regione, la Toscana.

La mostra Fatte Pittà…

Nel corso degli anni l’artista ha deciso di unire le sue due passioni, la pittura e la musica, in una mostra chiamata “Fatte pittà: Napoli e i colori delle sue canzoni”. La sua arte surrealista ben si sposa alla vitalità della città di Napoli, la sua arte è piena di colori e di immagini roboanti che fluttuano nell’aria con fare giocoso ed ironico, aggiungendovi la sua visione “stupefatta” del mondo. Tutta la mostra dedicata a Napoli è pervasa di ironia, di reinterpretazione della melodia napoletana e della gente di Napoli. Un lavoro intenso dove la precisione delle opere e la fantasia fanno letteralmente volare i colori che invadono ogni opera. Maurizio Vinanti ritorna quindi dopo dieci anni a Napoli nella stessa sede di Castel dell’Ovo.

C’è una adorabile curiosità accanto ad ogni quadro dell’artista, una poesia di Carla Adamo, compagna di vita e di lavoro artistico di Vinanti. Una idea geniale che unisce pittura e poesia in questa mostra davvero interessante. Quindi in un sol colpo la pittura e la poesia si fondono in questo percorso artistico fatto di sogni sublimati ed esplosioni di colori.

Sono Daniela Merola, giornalista, blogger, scrittrice e presentatrice eventi culturali, sono ufficio stampa di librincircolo.it e ricominciodailibri.it, sono socia della libreria iocisto. Sono appassionata di spettacolo, teatro e editoria, amo il calcio e il tennis. La comunicazione è la mia forza, mi piace mettermi alla prova con le presentazioni e la recitazione.