Ferrari in Borsa, la Quotazione al Debutto a Piazza Affari

Il Logo Ferrari quotato alla Borsa di New York

Ferrari al debutto a Piazza Affari: una grande giornata per Marchionne & Co. La quotazione nel mercato regolamentato italiano del Cavallino Rampante è una buona notizia per tutti, specialmente per i fautori del made in Italy. L’ingresso in Borsa della Ferrari è sicuramente vantaggioso per tutto il mercato italiano, dopo la notizia dello scorso ottobre riguardante la casa automobilistica più famosa d’Italia che si è quotata a Wall Street.

Presenti alla cerimonia di quotazione, oltre al Presidente Marchionne, anche John Elkann. Immancabile anche la presenza dell’attuale Presidente del Consiglio Matteo Renzi, che ha commentato così l’evento: “Ecco il simbolo dell’Italia che ce la fa, che torna in pista e che riparte”. 43 euro il debutto riguardante la Ferrari in Borsa, quotazione che è scesa, però, poco dopo.

Il titolo della Ferrari, come ha anticipato l’ad di Borsa Italiana Jerusalemi, farà subito parte dell’indice Ftse Mib.

 

Pubblicato da Marta Millauro

Neolaureata all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia in giornalismo a stampa, radiofonico e televisivo.
Giovane ventitreenne redattrice per calciomercato-Inter.it, Newsly.it e NailsArt.it.
Appassionata di scrittura e di moda, ottima fruitrice di
film, documentari e serie tv. Viaggiatrice curiosa che ama il confronto con il diverso.

replica-puntate-il-segreto

Anticipazioni Il Segreto: Puntata Serale 4 Gennaio 2016

Ricette La Prova del Cuoco di Antonella Clerici: lunedì 12 ottobre

La Prova del Cuoco Oggi Ricette Anna Moroni: Crocchette di Zucca (video 4 gennaio)