Attualità

Festa dei Morti 2 novembre: storia, celebrazioni e commemorazioni dei Defunti

La Chiesa Cattolica celebra la Commemorazione dei Defunti, o Giorno dei Morti, il 2 novembre. 

Fu Papa Gregorio II, nel 835, a stabilire che la Commemorazione dei Defunti si celebrasse il 2 novembre. Lo stesso pontefice, tramite lo stesso editto, aveva eletto il primo giorno di novembre, a Festa di Ognissanti. La Festa dei Morti nel Cattolicesimo, riprende un po’ alcuni riti di civiltà e religioni precedenti. Fin dall’Antichità, infatti, ogni civiltà, cultura, religione, in ogni parte del Mondo e in ogni periodo della Storia, ha una sua ritualità e le sue tradizioni riguardanti la Commemorazione dei Defunti.

Per quanto riguarda la Commemorazione dei Defunti del 2 novembre, la celebrazione cattolica si accosta molto alla celebrazione celtica di Samhain, il rito con cui le civiltà che abitavano l’attuale Inghilterra onoravano gli spiriti dei defunti.

E’ da questo connubio di tradizione pagana con le celebrazioni cattoliche, che è nata la festa di HalloweenBenché segua il giorno di Ognissanti e tantissime siano le tradizioni legate alla Commemorazione dei Defunti, in Italia, il 2 novembre non è mai stato ufficializzato come Festa. Tuttavia in molti Comuni della Penisola, le scuole restano chiuse e si considera i Giorno dei Morti come una giornata festiva o semi festiva.

Tag

Lelia Paolini

Lelia Paolini è nata a Viareggio. Vive in Versilia con i tre figli, due gatti e un marito. Fra le sue più grandi passioni leggere, scrivere, ridere, viaggiare. Sogni nel cassetto: scrivere il romanzo del secolo e stabilirsi in un cottage in Scozia, vista Oceano.
Back to top button
Close
Close