Finchimica: ecco il Benfluralin 600 WG. Registrato il nuovo prodotto

finchimica

Finchimica, noto stabilimento impegnato nella produzione di fitofarmaci e intermedi chimici, ha scelto di ampliare ancor di più il catalogo. Questa volta si parla del prodotto erbicida noto come Benfluralin 600 WG. La nuova formulazione del Benfluralin verrà commercializzata con l’etichetta “Benflunova”. Già lanciato in Ungheria, presto questo erbicida verrà registrato anche in terra rumena e lanciato presso questo mercato. Si parla di un formulato destinato a conquistare le attenzioni di molti. Il motivo si trova nell’ampio set di colture che il Benflunova è in grado di proteggere. Si va dalle patate fino ad arrivare ai cereali, passando per le viti e per i girasoli. Il Benfluralin 600 WG, però, rappresenta solo la punta di una strategia da tempo votata alle novità.

Finchimica, ampliare il catalogo per spingere all’estero

Da qualche tempo Finchimica ha avviato un piano commerciale che vede nell’espansione all’estero il proprio punto di forza. Non è un caso che la società di Manerbio sia oggi considerata come una delle maggiori potenze in chiave internazionale. Le strategie dell’azienda produttrice di fitofarmaci, infatti, hanno permesso di ampliare un catalogo già ben fornito. Come detto, l’inserimento del Benflunova è solo una voce in una lista che già accoglie fitofarmaci del calibro del Pendinova. Le attività registrative dello stabilimento bresciano, quindi, puntano soprattutto verso i mercati esteri. Lo fanno nel nome della qualità e dell’innovazione, due doti da sempre riconosciute a Finchimica. È il trascorso industriale che parla per questa azienda, il cui anno di fondazione risale al 1976. Nell’arco dei suoi 40 anni, però, lo stabilimento ha sempre investito molte risorse nelle tecnologie e nella ricerca. La nuova formulazione del Benfluralin testimonia tutto ciò.

Altre informazioni utili sul Benfluralin 600 WG

Il Benfluralin 600 WG rappresenta uno degli intermedi chimici più efficaci, per quanto concerne la protezione di alcuni terreni coltivi specifici. Come detto, questo formulato è in grado di proteggere patate, girasoli, cereali e viti. Nel set delle protezioni troviamo anche vari tipi di semi ed erbe. Il suddetto prodotto appartiene alla classe delle dinitroaniline, e funziona in modo tale da bloccare solamente lo sviluppo delle radici e dei germogli delle erbe infestanti. È il risultato di anni di ricerca, e dell’impiego delle ultime tecnologie di settore.

Non è dunque un caso che Finchimica sia nota per via del proprio laboratorio, considerato all’avanguardia come pochi. Non solo in termini di produzione e di formulazione, ma anche per via degli altissimi standard di sicurezza.