Florence Korea Film Fest 2017, a Park Chan-wook Premio alla Carriera

Florence Korea Film Fest 2017, a Park Chan-wook Premio alla Carriera
Vota questa notizia

Sarà il regista Park Chan-wook l’ospite speciale della 15esima edizione del Florence Korea Film Fest, festival dedicato alla cinematografia sudcoreana contemporanea, che si terrà dal 23 al 31 marzo presso il cinema La Compagnia di Firenze. A lui verrà consegnato, nel bel mezzo del Festival, un premio alla carriera.

Il regista di film cult come OldboyLady Vendetta, di cui aspettiamo il suo nuovo film The Handmaiden, film già presentato in concorso a Cannes, sarà indubbiamente una presenza molto attesa al Festival. La manifestazione, ideata da Riccardo Gelli e dall’associazione Taegukgi–Toscana Korea Association, inaugura la sesta edizione della Primavera Orientale, iniziativa che celebra il cinema orientale e organizzata da Quelli della Compagnia di Fondazione Sistema Toscana. 

Autore e sceneggiatore con un passato da critico cinematografico, Park decide di intraprendere la carriera di regista inseguito alla folgorazione dovuta alla visione di un classico hitchcockianoLa donna che visse due volte. Dopo un esordio disastroso, una buona esperienza alle spalle tra cortometraggi e lungometraggi, e una buona distribuzione riservata al suo Mr. Vendetta, si impone all’attenzione internazionale allorché vince il Grand Prix du Jury a Cannes con il già citato Oldboy (un successo che bisserà qualche anno dopo con il successivo Thirst, liberamente ispirato a Teresa Raquin di Zola). E da allora è uno degli autori orientali più conosciuti e seguiti dal pubblico mondiale.

 

Condividi
Laureato in DAMS all'Università degli Studi di Torino e diplomato in Filmmaking presso la Scuola Holden, ha frequentato diversi workshop di sceneggiatura e critica cinematografica, formando la sua esperienza anche presso alcuni Festival cinematografici (Torino, Bobbio e Venezia). Già redattore presso "Darkside Cinema" e "L'Atalante", è autore di racconti, soggetti e sceneggiature, nonché regista di un cortometraggio, "Interno familiare". Nel 2016, un suo soggetto per lungometraggio è stato tra i finalisti al Pitch in The Day- Concorso Opere prime.