Frana in Cina a Sichuan: 15 i Morti, 118 i Dispersi

3.000 i soccorritori al lavoro nel villaggio di Xinmo, nel Sichuan al centro della cronaca internazionale in questi giorni. Le autorità locali hanno provveduto a pubblicare una lista dei nomi dei dispersi; richiesto ai cittadini di fornire informazioni che potrebbero facilitare le operazioni di soccorso.

E’ dell’agenzia ufficiale Xinhua il nuovo bilancio di almeno 15 morti e 118 dispersi; si tratta di vittime accertate il cui numero è tristemente destinato ad aumentare viste le persone coinvolte nella frana che ha di fatto cancellato il villaggio cinese di Xinmo, nel Sichuan.

Frana in Sichuan: cosa è accaduto venerdì scorso

Alle sei di mattina, ora locale (mezzanotte di venerdì in Italia) una frana di dimensioni considerevoli si è letteralmente abbattuta nel circoscritto centro turistico.  E si è riversata, in tutto il suo potenziale distruttivo nell’ora più vulnerabile per l’uomo; un’ora che ha ricordato a tutti quanta forza indomabile possieda la natura. Il popolo del Sichuan infatti dormiva; è proprio questo ad aver provocato l’ampio bilancio di vittime, fra dispersi, sepolti vivi e feriti.

L’aspetto morfologico di Xin mo completamente cancellato dalla frana

Molte le abitazioni spazzate via dal “fiume” di detriti, ben 40 case travolte in una manciata d’istanti. Al momento il numero di quelle distrutte è salito a 62; il presidente cinese Xi Jinping ha esortato tutti i soccorritori “a non risparmiarsi nello sforzo”. Naturalmente, però  si aggrava lo stato dei feriti ad ogni ora che passa.

Gli aggiornamenti allo stato attuale

Finora le squadre di soccorso hanno estratto dalle macerie tre persone;  una fra queste è poi deceduta a seguito delle numerose ferite riportate. I media di zona riferiscono di come una famiglia del posto, con un bambino di appena un mese di vita  sia riuscita a sfuggire alla frana proprio poco prima che la propria casa fosse inghiottita dalla stessa. Ricordiamo come Xinmo, nel Sichuan nel giro di pochi minuti sia stata travolta e cancellata da circa tre milioni di metri cubi fra detriti, terra e rocce. Lo smottamento ha anche provocato il blocco di un tratto fluviale di ben due chilometri e di 1,6 chilometri di una strada che porta al villaggio.

Diverse le emittenti televisive internazionali che si stanno occupando della notizia, fra cui l’australiana Sunrise  e la CCTV. La stessa riferisce come più di 400 persone, agenti di polizia compresi siano impegnati nelle operazioni di soccorso. La frana, provocata dalle forti piogge degli ultimi giorni, stando anche a quanto affermato dal capo della Polizia Chen Tiebo è stata aggravata soprattutto dalla scarsa vegetazione intorno. In casi come questo sarebbe stata fondamentale per l’assorbimento dell’acqua piovana, inglobandone l’eccesso che non si sarebbe certo riversato in maniera così devastante sulla popolazione.

Attualmente il profilo suggestivo di questo villaggio è stato completamente cancellato e ridisegnato da un fiume indistinto e plumbeo di detriti che tutti si stanno affannando a rimuovere nel tentativo di portare in salvo quanta più gente possibile.

Laureata in Belle Arti, Dipartimento di Arti Visive ha scelto di fare della Decorazione Artistica, in ogni forma la sua vita. Pugliese di nascita, spezzina d’adozione ha sempre un nuovo libro con sé; ama i viaggi, la fotografia, il buon cibo e predilige i film storici. Freelance Editor per Newsly.it e NailsArt.it scrive per dare voce alle idee, per lasciare che si concretizzino e possano dare nuova forma e sostanza al mondo che la circonda.