Fusione Kraft-Unilever, Offerta Rifiutata: salta affare da 125 miliardi?

Kraft propone la fusione ad Unilever: offerta rispedita al mittente, almeno per ora. Gli americani non si arrendono.

Fusione Kraft-Unilever, Offerta Rifiutata: salta affare da 125 miliardi?

La Kraft, azienda amercana leader nel settore alimentare, ha presentato un’offerta ad Unilever per una fusione da oltre 125 miliardi di dollari. La proposta è stata rifiutata dagli olandesi, che per ora non sono interessati. Andiamo a scoprire insieme i dettagli dell’affare, che diverrebbe il più importante nel settore dei beni di consumo dal 2015, quando si unirono Kraft e Heinz.

“Anche se Unilever ha rifiutato l’offerta, continuiamo a lavorare per raggiungere un accordo sui termini di una transazione” – queste le parole degli americani dopo il rifiuto da parte del colosso olandese, proprietario già di diversi marchi di ogni genere. La trattativa sembra comunque poter proseguire, anche se non è da escludere una futura interruzione dei contatti tra le parti. L’affare avrebbe un valore superiore ai 125 miliardi di dollari e le due aziende insieme produrrebbero un fatturato di 85 miliardi di dollari, il secondo nel mercato del cibo dietro a quello della Nestlè (91,2).

Unilever, proprietaria anche del marchio italiano del gelato “Grom”, è stata protagonista di diverse cessioni negli ultimi anni, tra cui quelle di Bertolli, Maya, Dante, San Giorgio, Findus e Valsoia (giusto per citarne alcuni). La Kraft avrà tempo fino al prossimo 17 marzo per presentare un’ulteriore offerta, vi terremo aggiornati in caso di interessanti sviluppi nella vicenda.