Attualità

Germi, apre a Milano lo spazio culturale gestito dagli Afterhours

In questo delicato periodo storico, la nascita di nuovi spazi culturali non può che rappresentare un fattore positivo per lo sviluppo formativo di un paese che sembra aver perso di vista la giusta direzione.

Milano, zona Naviglio, si appresta, infatti, ad accogliere, a partire da mercoledì 06 marzo, una nuova libreria tematica che svolgerà il ruolo, soprattutto, di “incubatore culturale”, “spazio” fortemente voluto dal leader degli Afterhours Manuel Agnelli, dal violinista Rodrigo D’Erasmo e da Francesca Risi e Gianluca Segale.

Il nome scelto è “Germi” come l’omonimo album degli Afterhours pubblicato nel lontano 1995, e la parola d’ordine che lo contraddistingue è “contaminazione”.

germi-spazio-culturale

Lo spazio culturale Germi

Un po’ come accadeva per Ossigeno il programma andato in onda su Rai 3 lo scorso anno e condotto da Manuel Agnelli, anche in questo spazio culturale milanese la musica farà da padrona, ma non sarà l’unica protagonista, e si punterà tutto sulla condivisione delle diverse forme espressive, utilizzando libri come catalizzatori per le proposte da inserire nel calendario futuro.

D’altra parte, i generi proposti saranno diversi tra loro, ma allo stesso tempo complementari, puntando su una selezione editoriale libera, per quanto possibile, dalle regole del mercato. “Germi” vuole essere, a tutti gli effetti, uno spazio alternativo, aperto al dialogo diretto con il pubblico.

La programmazione

Come abbiamo già accennato, oltre all’attività della libreria, un ruolo imprescindibile lo svolgerà il calendario d’eventi decisamente intrigante che comprenderà appuntamenti musicali, workshop, incontri con autori e laboratori di scrittura, e molto altro.

L’inaugurazione dello spazio culturale è prevista per mercoledì 06 marzo, ingresso libero con tessera Acsi. Per il mese di marzo, d’altra parte, la programmazione è già chiusa, a dare il via saranno proprio due degli ideatori Agnelli e D’Erasmo con l’incontro musicale “Di che germi abbiamo bisogno?”, giovedì 07 marzo.

Tra gli appuntamenti fissi ci saranno gli “A solo”, incontri con singoli performer che vedrà come primo ospite Giovanni Succi, venerdì 08 marzo, e nelle settimane successive anche altri artisti del calibro di Cabeki, Pino Marino e Steve Wynn.

Altri ospiti del mese saranno Ghemon (12 marzo), gli Ooopopoiooo (22 marzo), Emidio Clementi (26 marzo) con un incontro sulla scrittura e Gipi (27 marzo) per parlare del mondo del Fumetto.

Infine, ogni due domeniche al mese, facendo tesoro della parola d’ordine, gli studenti dei corsi di classica, jazz ed elettronica della Civica Scuola di musica di Milano “Claudio Abbado” si esibiranno per il pubblico di “Germi”.

Tag

Alfonso Fanizza

Storico-critico musicale, laureato al D.a.m.s. e in possesso di un Master in “Manager della gestione e organizzazione di eventi culturali e artistici”. Grande appassionato di musica, libri e cinema, con una particolare predisposizione al viaggio.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close