Tecnologia

Google Classroom: come funziona e come si usa la piattaforma per la scuola a distanza

Google Classroom è il servizio di Google per condividere materiali didattici, compiti e verifiche a distanza in una qualsiasi classe scolastica o universitaria.

Google Classroom è la piattaforma di Google che permette a insegnanti e studenti di condividere materiali e scambiarsi messaggi all’interno di uno spazio virtuale chiuso.

Il nuovo decreto ”Resto a casa” del Governo ha stabilito il prolungamento della sospensione delle attività scolastiche e universitarie fino al 3 aprile e ha costretto scuole e insegnanti ad accelerare sulla strada per la creazione di un sistema che possa permettere di portare avanti le attività didattiche anche a distanza. Google Classroom è uno strumento indispensabile in questo momento. Ecco come funziona e come usarlo.

Cos’è Google Classroom?

Google Classroom è un servizio messo a punto da Google nel 2014 e che oggi è disponibile in diverse lingue. In sostanza si tratta di una piattaforma in cui è possibile creare di fatto una vera e propria classe virtuale in cui l’insegnante carica materiali didattici ed esercitazioni che gli alunni scaricano e ricaricano compilate. C’è anche ovviamente la possibilità di scambiarsi messaggi tra i partecipanti e condividere foto e video utilizzabili a scopo didattico.

Come funziona Google Classroom?

Google Classroom ha un funzionamento molto semplice: infatti, è l’insegnate a creare la classe e invitare gli allievi attraverso i loro indirizzi Gmail. Per accedere a questo servizio, ovviamente, è necessario disporre di un account Google che può essere creato gratuitamente in pochissimi passaggi. Una volta effettuato l’accesso, gli studenti possono accedere ai materiali caricati dall’insegnate che a sua volta può monitorare il lavoro dei suoi allievi e dare giudizi e feedback. Il servizio prevede l’invio di notifiche per comunicare il caricamento di materiali nella Classroom e tutti i contenuti vengono salvati in Google Drive in maniera tale da avere sempre la possibilità di recuperare tutto e non perdersi niente.

A cosa serve Google Classroom?

Google Classroom serve a portare avanti l’attività didattica anche quando è impossibile riunire alunni e insegnanti in uno stesso luogo fisico. Non è l’unico strumento necessario a una didattica a distanza poiché non fornisce la possibilità di effettuare video lezioni come con Hangouts Meet ma con Classroom si può ovviare alla difficoltà di far circolare contenuti didattici scritti senza far impazzire il docente e, inoltre, così si possono gestire esercitazioni scritte e verifiche. Ovviamente si tratta di uno strumento che in condizioni normali dovrebbe essere solo un supporto alla didattica frontale tradizionale ma che, in tempi di Coronavirus, deve necessariamente trasformarsi in una vera e proprio scuola virtuale in cui svolgere tutte le attività che normalmente avvengono in aula.

Resta aggiornato - Segui Newsly.it

Emanuele Terracciano

Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close