Hotel Rigopiano, l’esperto: “Valanga non causata dal Terremoto”

Hotel Rigopiano, i Nomi dei 7 Dispersi per la Slavina

A due giorni dalla tragedia accaduta all’Hotel Rigopiano, nel Gran Sasso, arrivano le prime stime riguardo a quanto abbia influito il terremoto sulla valanga. A parlare direttamente con l’Ansa è Valerio Segor, uno dei massimi esperti in materia, dirigente del Servizio di Assetto idrogeologico dei bacini montani della Regione Valle d’Aosta.

E’ molto improbabile che a provocare il fenomeno valanghivo sia stato il terremoto. A differenza delle frane, le valanghe hanno infatti un innesco immediato e le scosse sono avvenute prima della caduta della massa nevosa – queste le parole di Segor, che poi continua –Non e’ comunque normale costruire un Resort allo sbocco inconoide di un canalone, anche se vanno fatte valutazioni complessive. Ci vorrebbe uno studio per capire quanto quell’area sia potenzialmente pericolosa”.

Potrebbe dunque essere che il posto stesso in cui l’Hotel si trovava non era tra i più sicuri, anche se, come dice lo stesso esperto, non sono cose che si possno valutare senza uno studio preciso sul territorio e sulla struttura dell’edificio.

Per quanto riguarda la situazione di emergenza e i soccorsi, l’esperto si è espresso in questo modo: “In certe zone a rischio occorre fare valutazioni su eventuali misure come opere paravalanghe, ma occorre considerare anche provvedimenti gestionali delle strutture come l’evacuazione e la chiusura, per i quali sono insorti problemi legati all’emergenza”.

Si ricorda che al momento i soccorsi stanno operando per cercare di salvare quante più persone possibili dalle macerie. Al momento il numero dei superstiti è a 8.

Laureata in Letteratura, Musica e Spettacolo, ha studiato Narrativa e Sceneggiatura cine-televisiva. Grande appassionata di libri, film e serie tv. La scrittura, in ogni contesto, è il suo modo preferito per esprimersi, dare forma ai concetti e condividerli con il mondo.