Cucina

Il gelato con il panettone: così gli avanzi hanno ancora più gusto

È il protagonista delle feste natalizie, il must che accontenta grandi e piccini. Il 24 e il 25 dicembre indossa il vestito migliore, ma poi rimane in scena fino a quando non è la Befana a far calare il sipario. Di cosa stiamo parlando? Ovviamente del panettone, il dolce per eccellenza del periodo di Natale.

Gustarlo nella sua veste tradizionale non è l’unico modo e, anzi, esistono tantissime idee sfiziose per mangiarlo con più giusto. La maggior parte sono utili persino per smaltire le fette di troppo e trasformare gli avanzi in un nuovo, appetitoso dessert.

Come farcire il panettone con del buon gelato GROM, il marchio torinese che ha fatto delle materie prime di assoluta qualità il proprio punto di forza.

Il gelato con il panettone: un dolce antispreco

Sul blog di GROM, la ricetta per farcire gli avanzi del panettone, o del pandoro se si preferisce, con il gelato in vaschetta è spiegata nel dettaglio, con i procedimenti che sono facili e a misura di tutti. Non bisogna essere degli esperti in materia di pasticceria italiana per rendere la ricetta un successo: il gelato GROM è già sinonimo di (buona) riuscita!

Per realizzare il dessert sfizio servito al cucchiaio con gelato bisogna seguire i seguenti passaggi: una volta tagliate le fette in verticale, dall’alto verso il basso, è necessario realizzare dei cerchi della misura del barattolo/bicchiere in cui lo si vuole servire, inumidendo le fette troppo secche.

A questo punto, si può iniziare a riempire il barattolo, alternando due strati di panettone e uno di gelato. Il gusto può essere scelto in base alle proprie preferenze: c’è chi non può fare a meno della buonissima crema di Grom e chi, invece, non rinuncia mai al cioccolato. Davvero natalizi sono il gusto nocciola e quello al torroncino, realizzato con il miglior torrone d’Asti.

Nessuno si accorgerà che state utilizzando del panettone che, altrimenti, avreste buttato. Anzi, non sorprendetevi se i più vi chiederanno di passar loro la ricetta!

Dalla scadenza alla lista della spesa: 10 consigli per non sprecare il cibo a Natale

Secondo diverse stime, durante le festività natalizie vengono sprecate circa 500mila tonnellate di cibo solo in Italia, per una somma di circa 80 euro a famiglia.

Si può ovviare al problema mettendo in atto buone e semplice azioni quotidiane, valide anche gli altri giorni dell’anno, come:

  1. Non esagerare nelle porzioni ma calcolare le quantità necessarie in modo oculato
  2. Non preparare troppo pietanze diverse
  3. Preferire le piccole porzioni ai piatti traboccanti
  4. Preferire i prodotti del territorio e di stagione
  5. Prima di fare la spesa, compilare la lista ponderando le dosi necessarie
  6. Gestire lo spazio nel frigo e in dispensa per non far andare a male i cibi da conservare
  7. Prima di congelare i cibi, scegliere l’imballaggio giusto, in modo da permettere una lunga durata
  8. Utilizzare gli avanzi per dare vita a nuovi deliziosi piatti, invece di prepararne nuovi
  9. Prestare attenzione alla scadenza dei prodotti freschi acquistati
  10. Trasformare il cibo che non si è riusciti a salvare in concime per il giardino attraverso il compostaggio

Back to top button
Close
Close