Attualità

Incidente Bologna: Riapre la carreggiata A14 dopo l’esplosione

I tecnici di autostrade per l’Italia, dopo attente verifiche durate tutta la notte,  stamattina alle 9.25 hanno riaperto il raccordo di Casalecchio di Reno, confermando la transitabilità del tratto nella carreggiata opposta a quella crollata ieri a Bologna, a causa di uno scoppia di un’autocisterna. Hanno dovuto predisporre uno scambio di carreggiata che consente a chi proviene da Firenze di raggiungere la A14 grazie a una corsia in deviazione sulla carreggiata opposta. Anche il tratto di tangenziale compreso tra gli svincoli 2 e 3 in direzione dell’A1 è stato riaperto, ma rimane chiuso in direzione A14. I tecnici ricordano che la deviazione non riguarda chi dalla A1,proveniente da Milano, è diretto verso la A14, il cui percorso rimane invariato.

Mentre si sta cercando di risolvere l’inferno che è scoppiato ieri, Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte è andato a far visita a due delle persone rimaste ustionate durante lo scoppio. Si tratta di un poliziotto trentunenne e un ragazzo di 17 anni che sono stati subito ricoverati presso il centro grandi ustioni dell’ ospedale Bufalini  di Cesena. Conte dopo aver salutato i due ragazzi,  si è recato presso l‘ospedale Maggiore di Bologna per incontrare e portare una parola di conforto alle altre persone ferite. Le sue parole ” Non deve più accadere una cosa del genere”. L’unica vittima di questa tragedia è Andrea Azolin quarantaduenne. Lavorava per un’impresa di commercio e  distribuzione di carburante vicentina.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close