Attualità

Industria 4.0, gli incentivi anche per la marcatura

L’industria 4.0 coinvolge anche il settore della marcatura industriale. Il riferimento normativo in materia è rappresentato dal supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 302 del 31 dicembre del 2018, che sottolinea come i sistemi e le macchine per i micropunti e la marcatura laser siano in grado di soddisfare i requisiti che devono essere rispettati per l’applicazione degli incentivi stabiliti dalla Legge di Stabilità, nel caso in cui siano integrati in un network di comunicazione destinata alla trasformazione digitale e tecnologica sulla base del modello Industria 4.0. Un modello che, tra l’altro, garantisce numerosi vantaggi, per esempio, perché permette di tenere monitorate da remoto le metriche dei marcatori.

La raccolta dei dati dei mercatori

Grazie all’Industria 4.0, infatti, è possibile connettere al cloud i singoli componenti che costituiscono le linee di produzione: il che vuol dire, riuscire a raccogliere i dati dei marcatori e mostrarli in modalità remota da smartphone o altri device portable, in modo che le informazioni possano essere condivise. In concreto, si ha l’opportunità di verificare a distanza le performance di un qualunque marcatore: ciò favorisce numerosi vantaggi, soprattutto se si pensa al confronto con le classiche indicazioni binarie on/off. I componenti meccanici, i sensori ottici, i livelli di makeup, l’inchiostro e il cuscinetto del motore sono solo alcuni dei numerosi aspetti che possono essere monitorati, con una panoramica completa di ogni componente hardware.

La diagnostica da remoto

La prevenzione degli errori è un altro dei vantaggi più significativi che l’Industria 4.0 ha portato alla marcatura industriale. Le diagnostiche remote, in particolare, consentono di individuare gli errori più comuni, i quali di conseguenza possono essere risolti anche da addetti che non sono fisicamente presenti sulla linea di produzione. Il tutto avviene prima che si possano manifestare problemi caratterizzati da un più elevato livello di gravità, da cui potrebbe derivare un fermo di linea. Come è facile intuire, la stampa risulta di alta qualità mentre gli scarti si riducono, visto che diminuiscono le possibilità di errore. Con l’Industria 4.0, badare alla manutenzione dei sistemi di marcatura industriale vuol dire essere in grado di prevenire i problemi e non essere costretti a risolverli: se, per esempio, viene registrato un incremento della temperatura elettrica, è probabile che si sia in presenza di un filtro dell’aria bloccato.

Performance migliori

L’Industria 4.0 mette a disposizione un’altra opportunità molto importante: automatizzare i processi ripetitivi e le operazioni noiose, complesse e lunghe. Ciò vuol dire risparmiare un sacco di denaro e di tempo, destinare il personale ad altre mansioni e comunque poter contare su una panoramica completa della linea. Rientrano in questa dimensione le operazioni di Overall Equipment Effectiveness, che corrisponde alla misura di efficacia totale e, in buona sostanza, definisce il costo effettivo delle varie operazioni.

Alti standard di sicurezza

Beneficiare di standard di efficienza più elevati comporta anche un migliore livello di sicurezza. Le tecnologie dell’Industria 4.0 garantiscono l’interconnessione delle infrastrutture, offrendo le prestazioni migliori da questo punto di vista: prestazioni che possono essere monitorate in qualunque momento e in qualsiasi posto ci si trovi. Se lo si desidera, è possibile ottenere una panoramica globale delle prestazioni offerte da una gamma intera di marcatori, magari anche distribuiti in siti di produzione diversi. Ogni business vede migliorare la produttività, visto che qualsiasi decisione presa si fonda su dati aggiornati e consultabili in tempo reale. Dati che riguardano non solo lo stato dei marcatori, ma anche molte altre informazioni, incluso il livello dei consumabili.

Tecnologie all’avanguardia

Volendo, è possibile usufruire di report automatici che vengono trasmessi tramite posta elettronica, utili per ricevere segnalazioni a proposito di eventuali guasti o errori di altro genere. Nel momento in cui, per esempio, un marcatore finisce offline, si viene avvisati in modo istantaneo. Gli errori possono sempre essere anticipati, a beneficio di operazioni di marcatura e di codifica più efficienti e ottimizzate, qualunque sia l’esigenza che deve essere soddisfatta.
Automator international è una delle aziende che hanno saputo sfruttare in modo efficace l’integrazione dell’Industria 4.0 nel settore dei sistemi di marcatura, migliorando le proprie prestazioni e innalzando le performance. Nel momento in cui i macchinari destinati alla marcatura e alla codifica vengono connessi al cloud, infatti, non c’è più bisogno della presenza fisica sulla linea di produzione di un operatore per consentire il mantenimento delle prestazioni massime.

Resta aggiornato - Segui Newsly.it

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close