Televisione

La casa di carta, in arrivo la terza stagione

Nonostante la notizia era già nell’aria da diverso tempo, il finale della seconda stagione de La casa di carta, in lingua originale “La casa de papel”, non lasciava presupporre che ci potesse essere un proseguo alle vicende di Tokyo e degli altri protagonisti della fortunata serie spagnola prodotta da Netflix.

Nel 2019, invece, ci sarà la tanto acclamata terza stagione che come ha preannunciato l’attrice Ursula Corbero, che interpreta la sexy Tokyo, protagonista e narratrice della serie, intervistata dalla rivista GQ, sarà ancora più “esplosiva”.

Ursula-Corbero-1

Alla vigilia dell’inizio delle riprese, sulle pagine della nota rivista statunitense, Ursula Corbero, parlando del suo personaggio, ha dichiarato: “È una bomba di personaggio, il migliore che potessi sognare. E poi il nome, Tokyo: non lo cambierei con nessun’altra città”. Parlando della serie, ha aggiunto: “Sono persone che hanno sbagliato, ma non sono persone cattive, sono sopravvissuti. La gente si identifica nella loro battaglie. E mi commuove l’affetto che, a causa loro, rivolge a noi. Il set è stata un’esperienza totalizzante e indimenticabile. Lo sapevamo fin dall’inizio che stavamo facendo qualcosa di straordinario, però quando mi hanno detto che Netflix avrebbe portato la serie all’estero ho pensato: bello, ma chi la vedrà? Il giorno dopo il debutto internazionale ero in Uruguay, neppure ci pensavo, a una festa mi si avvicina una persona e dice: <<Tokyo, sei una dea!>>. Il giorno della conferenza stampa a Roma sono andata a fare un pisolino in hotel, mi ha svegliato un rumore, ho aperto la finestra, fuori centinaia di persone cantavano Bella ciao. Ormai l’85% dei miei follower vive fuori dalla Spagna. Mi sembra tutto un sogno”.

Tag

Alfonso Fanizza

Storico-critico musicale, laureato al D.a.m.s. e in possesso di un Master in “Manager della gestione e organizzazione di eventi culturali e artistici”. Grande appassionato di musica, libri e cinema, con una particolare predisposizione al viaggio.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close