Politica

Legge di Bilancio 2020: Testo definitivo in Pdf della Manovra

La Legge di Bilancio è passata in Parlamento. Ecco il testo definitivo della Manovra e quali sono gli elementi più importanti.

Dopo un lungo percorso parlamentare la Legge di Bilancio 2020 è stata approvata al Senato e, pertanto, il testo a questo considerato definitivo. Ecco cosa prevede la Manovra e come consultare il testo definitivo completo.

Come ogni anno, anche per il 2020 non è stato facile trovare una quadra all’interno della maggioranza di Governo per la stesura della Legge di Bilancio 2020. Ieri il Senato ha approvato un testo definitivo che nei prossimi giorni dovrà passare alla Camera dei Deputati per essere definitivamente approvata dai due rami del Parlamento italiano.

Dove trovare il testo definitivo della Legge di Bilancio?

Il testo definitivo della Legge di Bilancio approvato con voto di fiducia dal Senato è consultabile in pdf al seguente link attraverso l’apposita sezione del sito del Senato della Repubblica. Il testo definitivo si compone di 300 pagine in cui è esposta la Legge di Bilancio per il 2020 e il bilancio pluriennale per il triennio 2020-2022 e, pertanto, rappresenta una lettura non semplicissima per chi non gode di competenze tecniche e, soprattutto, motivazioni per analizzare il testo ed estrapolare le informazioni a lui più utili. Proviamo a fare un po’ di chiarezza.

Legge di Bilancio 2020: cosa cambia?

Come detto, la Legge di Bilancio è stata causa di forti fibrillazioni all’interno della maggioranza di Governo che è dovuta ricorrere al voto di fiducia per portare a casa questo fondamentale provvedimento nei tempi più giusti. Nonostante il voto favorevole suo e del suo partito, ieri Matteo Renzi ci ha tenuto a ricordare a tutti che nei prossimi mesi pretenderà interventi sui provvedimenti economici del Governo, in particolare sull’oramai nota plastic tax.

Legge di Bilancio: disinnescate le clausole di salvaguardia

Uno dei temi maggiormente influenti su questa Legge di Bilancio è stata quella relativa al reperimento delle risorse per il disinnesco delle clausole di salvaguardia che avrebbero portato all’aumento dell’Iva. Sono stati stanziati a tal fine 23 miliardi di euro ma il prossimo anno sarà necessario reperirne 21 per non trovarsi punto e a capo mentre, secondo alcuni calcoli della Ragioneria dello Stato, nel 2022 la cifra necessaria a evitare l’aumento dell’Iva potrebbe essere anche di 27 miliardi.

Legge di Bilancio 2020: la sugar tax e la plastic tax

Sugar tax e plastic tax sono divenuti un po’ i provvedimenti simbolo che gli esponenti dell’opposizione tirano fuori sistematicamente per attaccare il Governo. Nel testo definitivo approvato ieri rimangono tutte due le tasse anche se l’importo di quella sulla plastica si riduce a soli €0,45 al kg e partirà solo da metà 2020. La sugar tax sostanzialmente resta così come era e andrà a riguardare sostanzialmente tutte le bevande zuccherate considerate nocive per la salute.

Il taglio del cuneo fiscale

Un altro provvedimento bandiera di questa Legge di Bilancio è il taglio del cuneo fiscale che, come è noto, rappresenta sostanzialmente la tassazione sul lavoro, vale a dire la differenza tra il netto effettivamente percepita dal lavoratore in busta paga e quello che effettivamente esce dalle tasche del datore di lavoro. Sono 3 i miliardi di euro stanziati per il 2020 per questo taglio che riguarderà i lavoratori con reddito inferiore ai €35.000 annui.

Emanuele Terracciano

Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close