Attualità

Legnanesi a Milano al Teatro della Luna: date

Di  nuovo  I  Legnanesi  ritornano a Milano al Teatro  della  Luna  dal 5 gennaio al 4  marzo,  al  Teatro  della  Luna  a Milano con  il loro  nuovo  spettacolo dal 5  gennaio  al  4  marzo 2018,  dal  titolo “Signori  si  nasce… E  Noi”.  Fulcro  del   loro  spettacolo  è  sempre  la ringhiera  di un cortile,  di Napoli, in cui vi abita  la  Famiglia  Colombo. Il  tutto  viene sempre  portato sul comico e sul ridere,  riportando in auge  come sono i cortili  con le loro tradizioni  e  novità.

Questo  spettacolo  è  un’appuntamento da  non perdere,  non solo per  il pubblico milanese  ma  per  chi ama il teatro comico che fa riflettere. Si  prevede  in ogni serata  un’enorme presenza  di pubblico, già alcune date  sono sold  out.

Lo spettacolo

Questo  comico racconto  parla  dell’8  marzo  Festa  della  Donna e  compleanno dell Teresa, e  nel  cortile  si sta  lavorando per  fare  una bella festa,  con un bel regalo chiuso  d  glitter.  In   un cortile  vuoto  Teresa  sente  suonare  il cellulare  di Giovanni,  lasciato  involontariamente  sul tavolo,  è  un sms  lo legge  incuriosita, e  lo scritto fa capire  che  marito e moglie  vengono invischiati  in un pesante  diverbio,  con frasi  del tipo  “Non ti amo  più”  Teresa  ribatte  ricordandogli la lunga  storia  d’amore  di 50 anni. Tutti coloro che abitano e sono nel cortile  vengono coinvolti  dal comportamento anomalo di Giovanni,  che  si è innamorato  di una nobile  signora  napoletana, lasciando sola  Teresa.

Adesso  le  domande  son  molte: tra  Teresa  e Giovanni  torna  l’amore o  avviene  la  loro separazione? mabilia  la  loro figlia  fa  tornare  la  pace?  Giovanni  si  farà accalappiare  dalla nobildonna  con tanti soldi, o ritorna  con Teresa,  dove  c’è  vero amore, lasciando in disparte  la  ricchezza. Il  tutto  avrà una  soluzione  ai  piedi del Vesuvio,  luogo  in cui si trova  Giovanni con la  sua  nuova  compagna,  ma  li arrivano teresa, la figlia  Mabilia e  Pinetta  in  treno,  e  mettono  in scena  una gag movimentata, con l figliolo Ciro  e Don  Ciccio (boss di quartiere)  che  sono gente  del luogo, comn quest’ultimo che  dice  che Teresa è “Pare  ò  Vesuvio,  bella  e pericolosa”.

In  questa  commedia  si  vuole  ricordare  i  50  anni  in  cui  è  venuto a  mancare il    momenti  diciamo  fuori da  ogni logica, quasi surreali grande  Antonio De  Curtis, ,  infatti  il  nome  dato allo spettacolo,  La  Napoli piena  di tradizione  e cultura  con la sua vivacità,  la  scenografia  e  i costumi  ricordano nel migliore  dei  modi Totò,  come  figura carismatica,  testimoniando il fatto che  i Legnanesi,  oggi  non hanno  confini e vanno ovunque  con le  proprie   storie.  nello spettacolo vengono messe  in scena situazioni irreali,  con  il pregio di farsi  capire  da tutti,  lanciando frasi dirette  a  riguardo la debolezza  della  società  attuale.

Qualche  momento  prima  della  passerella finale  in cui tutti  gli artisti  mostrano  nel reale  il loro volto,   l’ultima  scena a tre,  diventa  un  qualcosa  di intimo e personale  tra  loro,  dialogando  con gli spettatori,  mandando a loro un momento di riflessione,  parlando di valori  veri,  del  piacere  di fare  cose  semplici,  auspicando  che  la felicita, e  per  avere  le cose belle  non serve  l’esborso  economico, si  può essere  ricchi con le carezze  dei familiari  e  l’essere  protetti dalla  famiglia.

Per  ulteriori  informazioni sugli acquisti dei biglietti  basta  andare  su Ticketone.it  o  telefonare  all’892101.

 

Tag

Guido Baroni

faccio giornalismo da oltre 20 anni a 360 gradi in vari ambiti e settori, abito in provincia di Milano ma scrivo in diversi ambiti, mipiacerebbe consere altri redattori. Faccio articoli sia livello nazionale, regionale, provinciale e locale
Back to top button
Close
Close