Attualità

Madonna di Lourdes: Storia e Giorno della Festa

L’11 febbraio e il giorno della Madonna di Lourdes: infatti, secondo la tradizione, proprio in questo giorno del 1858 la Madonna apparve alla giovane pastorella Bernardette Soubirous in una grotta vicino alla cittadina francese di Lourdes sui Pirenei.

Le apparizioni da quel giorno furono diverse e da allora Lourdes è diventato uno delle principali destinazioni di pellegrinaggio di tutto il mondo cattolico, nonostante i dubbi e gli scetticismi di molto sulla storia di Bernardette e dei miracoli che negli anni stanni stati attribuitia alla Madonna di Lourdes.

La storia della Madonna di Lourdes

Come detto in precedenza, la festa della Madonna di Lourdes si celebra nella giornata dell’11 febbraio perché in tale data ricorre l’anniversario di quella che sarebbe la prima apparzione mariana alla quattordicenne Bernadette nella grotta di Lourdes diventata poi luogo di culto particolarmente sentito per la cristianità. La giovane non fu subito creduta dai suoi concittadini contemporanei, ma con il tempo Lourdes ha acquisito un ruolo sempre più importante in ambito religioso, anche grazie a quelli che in molti considerano dei veri e propri miracoli avvenuti nella cittadina francese.

Madonna di Lourdes

L’11 febbraio, per volontà di Giovanni Paolo II, è anche però la Giornata Mondiale del Malato poiché a scegliere di recarsi in pellegrinaggio a Lourdes sono spesso e volentieri persone estremamente malate speranzose di ricevere il miracolo della guarigione immergendosi nelle acque di Lourdes. Sono settanta i miracoli accertati da una commissione di medici apparteneti al Bureau Medical, miracoli consistenti sostanzialmente in guarigioni che, a parere dei medici in questione, non avrebbero altra spiegazione se non quella di un inspiegabile intervento sovrannaturale. I critici di Lourdes puntano molto sul grande rendimento economico che danno i milioni di pellegrini che ogni anno affollano la cittadina francese, giro economico che, a parer loro, influenzerebbe le valutazioni sul tema.

La questione resta molto controversa come controverso lo è da sempre il difficile rapporto tra scienza e religione, ma, se servisse ad alleviare quantomeno le sofferenze psicologiche di chi soffre, nsi potrebbero anche momentaneamente mettere da parte le controversie scientifiche e lasciare un’ultima speranza a chi ci crede.

 

Tag

Emanuele Terracciano

Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close