Madre di Voldemort: un fan di Harry Potter avanza una teoria

Mentre si avvicina l’uscita del secondo capitolo di “Animali Fantastici”, i fan si scatenano sul web

Harry Potter Milano

Saghe come quella di Harry Potter appassionano i fans anche dopo anni dalla loro fine. Probabilmente l’imminente uscita al cinema del secondo capitolo di “Animali Fantastici”, ha portato gli appassionati a ripercorrere la storia e a guardare fotogramma per fotogramma le scene finora uscite del nuovo film. “Studiando” attentamente, qualche giorno fa un “Potterhead” (così si chiamano i fans della saga) ha postato sul sito Reddit, una sua teoria.

L’ultimo trailer di “Animali Fantastici: I crimini di Grindelwald” ci ha svelato una grossa novità che si lega direttamente al cattivo di Harry Potter, Lord Voldemort. Nel trailer vediamo una donna asiatica che, all’improvviso, si trasforma in un serpente. Quella donna è in effetti Nagini.

Per chi se lo fosse dimenticato, Nagini è il fedele serpente di Voldemort, nonché uno dei suoi horcrux (oggetto o persona che possiede un pezzo dell’anima del mago). Nella saga di “Harry Potter” non si era mai fatto riferimento al fatto che Nagini fosse in realtà un maledictus, ovvero una strega (o mago) con una maledizione di sangue, che l’avrebbe trasformata in un serpente per l’eternità.

Queste sono tutte cose che abbiamo saputo direttamente da J.K. Rowling dopo l’uscita del trailer. Ma come si collega questo alla surreale teoria avanzata da un fan?

Ebbene, l’incredibile pensata del fan ci suggerisce che Nagini sarebbe la vera madre di Voldemort. Come affermazione è sicuramente molto coraggiosa e, a prima vista, troppo irreale ma potrebbe avere un fondo di verità. Innanzitutto, ora sappiamo che Nagini era a tutti gli effetti una donna e che quindi sarebbe potuta diventare madre.

Il prossimo film che seguirà le avventure di Newt Scamander, sarà inoltre ambientato nel 1926 e la data di nascita del famigerato Lord Voldemort sarebbe il 31 dicembre del 1926. Secondo un manifesto visto nel primo capitolo di “Animali Fantastici”, il circo “Arcanus” si sarebbe spostato da New York in Europa nel dicembre del 26 e Nagini ne avrebbe potuto far parte.

A sostegno del suo legame con il circo, la teoria riprende un passo del sesto libro di “Harry Potter”, dove la signora Cole (lavorava nell’orfanotrofio dove aveva vissuto da bambino Tom Riddle) ricorda la nascita di Riddle: “Mi ricordo che lei mi disse: ‘spero che somigli al padre’ e non mentirò, aveva ragione perché lei non era di certo una bellezza – e poi mi disse che doveva chiamarsi Tom, per il padre di lui, e Marvolo per quello di lei – si lo so, un nome buffo vero? Ci chiedemmo se lei venisse da un circo”.

Se davvero questa teoria avesse qualcosa di fondato, vorrebbe dire che J.K. Rowling aveva già tutto in mente anni fa. Probabilmente, il fatto che la madre di Riddle non fosse bella, era perché stava completando la sua trasformazione definitiva in animale.

In effetti, ci sono molti elementi che legano Voldemort e la sua famiglia al serpente e a Salazar Serpeverde, da cui lui stesso discendeva.

Nei libri e film di “Harry Potter”, notiamo l’approccio quasi “materno” che ha Nagini nei confronti di Voldemort, lo protegge quasi come fa una mamma con i suoi cuccioli. I due comunicano in serpentese e Voldemort si fidava talmente di lei, da affidarle un pezzo della sua anima.

Inoltre, nel quarto episodio delle avventure di Harry Potter, Voldemort riprende le sue forze bevendo il sangue di Nagini mentre ha ancora sembianze da infante. Questo potrebbe essere un inevitabile parallelismo con il latte materno. Il fatto di rinascere in forma di bambino e, successivamente, avere caratteristiche fisiche simili a quelle di un serpente, non fa che aumentare la credibilità della teoria.

Queste supposizioni si stanno diffondendo sempre di più nel fandom della saga, con fan intrigati dalla teoria e fan che la rifiutano categoricamente.

Sarebbe interessante avere una risposta ufficiale dalla scrittrice, che è solita rispondere alle domande dei fans su Twitter, ma magari avremmo più risposte nei prossimi film di “Animali Fantastici”.