Lavoro

La manutenzione di cancelli e recinzioni in ferro

Le vacanze possono essere il momento giusto per riprendere un po’ di lavoretti da fare. I ritmi frenetici spesso non ci permettono di dedicarci agli hobby o alla casa e le giornate di ferie possono essere di aiuto

Quante volte abbiamo rinviato un lavoretto urgente da fare a casa? Presi della vita frenetica di tutti i giorni, riusciamo sempre più raramente a dedicarci al fai da te, agli hobby e a quel lavoro da fare a casa per il quale non troviamo mai tempo. Le ferie possono essere utili anche a questo, per riprendere un po’ di cose in sospeso da fare.

Spesso però rischiamo di arrovellarci nella scelta degli attrezzi e, soprattutto, non è neanche facile riprendere quelli che sono rimasti fermi in cantina o in garage per un anno intero. Normalmente in questi periodi ci si dedica agli spazi esterni: il giardino, il patio, le recinzioni e i cancelli d’ingresso sono quelli per cui si procede alla manutenzione ordinaria proprio durante il periodo estivo, nonostante il caldo torrido.

Soprattutto per i prodotti in ferro quali cancelli e recinzioni, la manutenzione ordinaria rappresenta sicuramente un aspetto determinante per garantirne la durata. Il ferro, se non adeguatamente manutenuto, considerato che è sottoposto allo stress delle intemperie per un anno intero, può darci seri guai (e, in particolare, comportare un deciso aumento dei costi di manutenzione se attendiamo troppo tempo).

Nella manutenzione delle recinzioni in ferro, ci sono almeno tre cose imprescindibili da fare ogni anno. Per garantire lunga vita agli elementi di arredo da giardino in ferro, la prima cosa da fare è quella di sverniciarli e riverniciarli ogni anno. Capita che durante il processo di levigatura potremmo ritrovare qualche brutta sorpresa come quella che ci capita quando qualche elemento, corroso dalla ruggine, si rompe.

Piuttosto che rinviare l’intervento, l’ideale è di procedere subito con la riparazione sostituendo il pezzo corroso con uno nuovo di zecca e saldandolo con l’ausilio di una delle tante saldatrici in commercio. Soltanto dopo potremo procedere ad ulteriore levigatura, magari aiutandoci con un flex o con trapano munito di spazzola di ferro, prima di ritinteggiare con antiruggine e pittura la recinzione.

Ma è davvero necessario intervenire ogni anno? In realtà no, a condizione però di tenere sott’occhio le nostre recinzioni. Se la manutenzione è fatta correttamente, sicuramente durerà di più. Insomma, se e quando si decide di intervenire, dovremo fare in modo che l’intervento di manutenzione non sia la solita “rinfrescata” magari con una ritinteggiata, peggio ancora se senza procedere alla levigatura. In quest’ultimo caso non è da escludere che con l’andar del tempo, gli interventi di manutenzione sugli elementi in ferro possano essere sensibilmente più onerosi e complicati.

Per esempio, ritinteggiare senza levigare non farà altro che nascondere eventuali problemi alla recinzione, rinviando di qualche tempo un problema che potremmo facilmente risolvere prima.

Tag
Back to top button
Close
Close