Attualità

Mesoraca: prima edizione del Presepe vivente della SS Annunziata

Dopo anni di assenza, il popolo di Mesoraca riprende a mettere in atto il presepe vivente. Domenica 30 dicembre tra le vie del paesino sito in provincia di Crotone, i figuranti sono tornati ad allietare i compaesani, e non, con le varie scenografie organizzate. Tanto il lavoro, grande l’impegno e meritato il successo ottenuto. I rioni valorizzati nei pressi della chiesa SS.Annunziata e, dunque, messi in mostra, erano gremiti di gente, persone emigrate da tanti anni che hanno ritrovato nelle varie rappresentazioni le immagini della loro stessa infanzia.

Un misto di ricordi e commozione, emozioni elevate e grande, immensa soddisfazione per quel che l’intera organizzazione della parrocchia SS Annunziata sotto la guida di Don Claudio Splendido, è riuscita a mettere in piedi in così poco tempo. Tutto curato nei minimi dettagli, dai costumi ai vari accessori, dall’arredamento alle usanze. Il tutto molto più che riuscito! Anche oltre le aspettative. L’affluenza, all’apertura del presepe è stata numerosa. Il percorso creato ha riportato i tanti visitatori a immergersi a pieno nell’atmosfera stessa della rappresentazione sacra.

Tanti i volti apparsi, i paesani prestatisi affinché la realizzazione del progetto riuscisse al meglio. Giovani ragazzi, anziani, uomini e donne di mezza età che hanno volutamente prestato la loro immagine ad un’antica ma innovativa rappresentazione. L’evidente entusiasmo sul volto e negli occhi delle numerosissime persone giunte sul posto testimoniano il grande riscontro ottenuto.

La condivisione, la musica, gli innumerevoli e inconfondibili tocchi tradizionali di Mesoraca hanno contribuito a rendere entusiasmante e, a tratti commovente, l’intera messa in scena. Dall’inizio alla fine! È, dunque, stata la prima edizione del presepe vivente della SS Annunziata. E si spera che, appunto, sia solo la prima di una lunga serie! Visto il risultato, non si può far altro che ripetere!

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close