Milan in Europa League, il Tas ha accolto il ricorso

Con Elliott il passaggio di proprietà e la svolta: arriva la riammissione .

Rinnovo Gattuso Milan

Le porte dell’Europa League si riaprono per i rossoneri dopo la stangata di giugno. L’esclusione sancita dalla camera giudicante dell’UEFA tracciava solo pochi giorni fa una storia inedita per le società calcistiche italiane. Ecco quanto riportato dalla sentenza: la camera giudicante dell’Organo di Controllo Finanziario per Club (CFCB), presieduta da José Narciso da Cunha Rodrigues, ha preso una decisione sul caso AC Milan a seguito del rinvio del responsabile della camera di investigazione CFCB per la violazione delle norme del fair play finanziario, in particolare per la violazione della regola del pareggio di bilancio (break-even rule). Il club non potrà partecipare alla prossima competizione UEFA per club a cui è qualificata nelle prossime due (2) stagioni (una competizione sola nella stagione 2018/19 o in quella 2019/20, in caso di qualificazione). Contro questa decisione è possibile presentare ricorso al Tribunale Arbitrale dello Sport, secondo l’Articolo 34(2) del regolamento procedurale che governa l’Organo di Controllo Finanziario per Club UEFA, e secondo gli Articoli 62 e 63 degli Statuti UEFA. 

Decisivo il tentato ricorso dell’AC Milan, che ottiene oggi risultati inattesi e torna a giocare la competizione sudata e raggiunta a seguito degli sforzi della scorsa stagione. Il Tas di Losanna ha infatti cancellato l’esclusione con cui la società veniva punita lo scorso 27 giugno per violazione delle norme sul Fair Play Finanziario. La revisione del dossier e l’intervento di Frank Tuil, esponente del fondo Elliott da pochi giorni subentrato a Yonghong Li, hanno reso possibile l’inversione di tendenza. Secondo quanto sostenuto dai tre giudici del tribunale d’arbitrato: “il Collegio ha ritenuto che alcuni elementi rilevanti non fossero stati adeguatamente considerati dall’Adjudicatory Chamber, o che gli stessi non potessero essere adeguatamente considerati al momento dell’emanazione della decisione appellata (il 19 giugno 2018), tra cui, in particolare, l’attuale situazione finanziaria del club, significativamente migliorata in seguito al recente cambio di proprietà dello stesso”.

Emergono dal web le prime esultanze dei tifosi milanisti e dei giocatori stessi, entusiasti della riammissione in Europa League e “Pronti a riconquistare quanto raggiunto sul campo”. 

gioelli

Progetto Gioiello Comunicazione 2018: Info e Bando

Ragno violino

Ragno Violino e la Vedova nera: cosa sono?