Modello 730 Precompilato: Agenzia delle Entrate e Inps a caccia di soluzioni

Potrebbero arrivare in settimana importanti novità sul modello 730 precompilato, in vigore dal 2015. Rispetto alle attese i problemi sono più di quelli che la stessa Agenzia delle Entrate sperava di rilevare. Per questo serviranno molti chiarimenti al riguardo, chiarimenti che, stando a quanto riferito da Italia Oggi, dovrebbero arrivare in settimana. Il cuore del problema è sempre lo stesso, quello delle detrazioni da inserire manualmente e delle correzioni da apportare. Inps ed Agenzia delle Entrate cercano una soluzione indolore, ma i tempi sono davvero stretti considerando che il termine ultime è il 7 luglio prossimo.

Oltre alla questione delle spese mediche, infatti, rileverebbe anche la vicenda delle detrazioni per lavoro dipendente di cui, in molti casi, non ci sarebbe alcuna traccia. Gli enti deputati alla redazione dei modelli minimizzano ma, intanto, per i contribuenti è panico perché potrebbero essere costretti a pagare molto di più di quanto prospettato. Tuttavia, secondo le ultime indiscrezioni, si parlerebbe addirittura di una proroga dei termini per la consegna definitiva.

Stessi problemi anche per il modello Unico per il quale pure si prospetta una proroga dei termini in questo caso dovuti ai ritardi di Gerico.

Giornalista professionista che cerca di raccontare, in maniera imparziale, i fatti. Per me scrivere è una passione, l’ho avuta sin da piccolo, che ho cercato di tradurre in mestiere.