Sport

MotoGp, Marquez vince e ipoteca il Mondiale. Rossi è 2° mentre Dovizioso è 13°

Marc Marquez è vicinissimo al suo quarto Mondiale in MotoGp. Il pilota spagnolo ha ipotecato il Mondiale grazie alla vittoria a Philipp Island e al tonfo di Dovizioso che è arrivato 13esimo. Altro garone, invece, di Valentino Rossi che è arrivato secondo dopo un paio di mesetti dal suo infortunio.

Lo spagnolo ha, praticamente, chiuso il discorso Mondiale vincendo il Gran Premio di Australia e approfittando di una Ducati non in condizione con Dovizioso che, infatti, è arrivato 13esimo. Il Dovi, dunque, dovrà risalire un montagna poiché il numero 93 difficilmente potrà perdere punti nelle due ultime gare rimanenti.

Il prossimo weekend, quindi, potrebbe già essere decisivo poiché Marquez avrà il suo primo match point per chiudere il discorso Mondiale ma ci si può aspettare una Yamaha in salute come quella di oggi che ha chiuso seconda e terza e, inoltre, una Ducati che deve lottare per le prime posizione sperando sia solo un caso quanto successo oggi al Dovi.

MotoGp: La Gara

Philip Island ha regalato tante emozioni, tanti sorpassi e tanto spettacolo. Al via parte subito forte Miller che alla prima curva gira al primo posto seguito da Marquez, Vinales e Rossi. Già al sesto giro cambiano le carte in tavola poiché Miller perde la leadership del Gran Premio che viene scambiata tra Zarco e Rossi che capitanano un gruppo di 7-8 piloti fra i quali anche Vinales e Marquez. Lo spagnolo, infine, a quattro giri dal termine si prende la testa della corsa mentre Rossi rimane imbottigliato fra Zarco e Iannone che gli fanno perdere la coda dell’Honda numero 93 togliendoli la possibilità di puntare alla vittoria che andrà proprio al cabroncito. Negli ultimi giri, poi, Rossi rimane davanti al suo gruppetto e giunge al secondo posto con Vinales che tira la volata a Zarco prendendosi la terza posizione. Dovizioso, invece, ha corso una gara anonima ed è arrivato 13esimo, dietro a Redding e Pedrosa.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close