Molotov, Lumanera, Zeketam, I Malamente: la musica irpina rinasce

Musica popolare e folk: alla scoperta delle band emergenti della provincia di Avellino

Nuovi ritmi, nuovi personaggi, ma sempre all’insegna della tradizione e del legame con il territorio. Musicalmente parlando, da qualche anno in Irpinia si respira un’aria nuova. Band emergenti, gruppi folk, sonorità del passato riadattate ai tempi moderni, canzoni di un tempo riportate ai giorni d’oggi. Nulla di paragonabile al boom fatto registrare da Ghemon, l’artista musicale irpino di maggior successo, la cui carriera è in continua ascesa. Ma tanti, apprezzabili tentativi (soprattutto in provincia) di far conoscere la musica irpina, difendendo storia e tradizione.

LA LUMANERA (Capo Castello, Mercogliano)

I primi, in ordine di tempo, sono stati i ragazzi della “Lumanera“. Da Capo Castello e Mercogliano si sono fatti conoscere in tutta l’Irpinia e da quasi un decennio popolano le piazze della provincia, partecipando a festival, organizzano concerti. Il loro è il canto dei briganti, la voce degli ultimi, il ricordo ed il rispetto del passato. La loro “Nun è sempe oro” è una sorta di manifesto dell’essere irpino, il suo ritornello è un inno a chi vive in questa terra. Da qualche settimana è uscito il nuovo album “Terrafuoco” che è possibilmente ascoltare integralmente su Youtube.

MOLOTOV D’IRPINIA (Villamaina)

Qualche chilometro più in là, per la precisione a Villamaina, è nata invece la storia dei Molotov d’Irpinia, gruppo nato ufficialmente nel 2005. Negli ultimi anni hanno varcato i confini provinciali e regionali, facendoci conoscere ed apprezzare anche lontano dall’Irpinia e della Campania. La loro musica è a metà tra ska, rock, folk e popolare. Cantano in dialetto altirpino e lo scorso anno hanno conquistato anche la città di Avellino con un concerto in Corso Vittorio Emanuele. Su Youtube i video delle loro canzoni fanno registrare migliaia e migliaia di visualizzazioni ed anche il numero dei loro concerti in giro per l’Italia meridionale è in costante crescita.

ZEKETAM (Frigento)

Sempre in un comune della provincia, ma stavolta a Frigento, sono nati gli Zeketam, gruppo di musica etno-popolare che sta facendo molto parlare di sé. La loro storia è tutto sommato recente, ma negli ultimi anni il gruppo frigentino ha centrato un successo ben al di là di ogni più rosea aspettativa. Nel settembre del 2016 sono persino volati a Berlino per girare un video (tra l’altro molto bello) di uno dei loro ultimi singoli (“Bienvenue“) con al centro il tema dell’emigrazione.

I MALAMENTE (Valle del Sabato)

Infine, spostandoci in Bassa Irpinia (Valle del Sabato), ecco “I Malamente“, la più giovane delle band viste fin qui. Di recente hanno pubblicato il video del loro ultimo brano (“Mo Basta“) che ha avuto un notevole successo sia su Youtube che sui social network. Alla loro musica associano l’impegno sociale, la difesa dell’ambiente, la salvaguardia del territorio. Non a caso, il loro nuovo singolo è dedicato all’inquinamento ambientale dell’hinterland avellinese, alle discariche di rifiuti, etc.

Forse nessuno di loro conoscerà mai la ribalta nazionale, ma di sicuro la loro musica entrerà nelle case e allieterà le giornate di migliaia di persone, irpine e non.

Condividi
34 anni, avellinese, iscritto all'Albo Nazionale dei Giornalisti Pubblicisti dall'ormai lontano 2000. Appassionato di sport, tecnologia e web, è attualmente Search Marketing Specialist nell'agenzia pubblicitaria statunitense J. Walter Thompson.